NATALE. Confedilizia, addobbi e luminarie solo col consenso dei proprietari

In questo particolare periodo dell’anno – nel quale quasi tutti i Comuni o i vari Comitati di quartiere sentono la necessità di abbellire le strade più commerciali ed i centri storici con addobbi natalizi e luminarie, Confedilizia ricorda che l’apposizione di addobbi e luminarie sulle facciate delle case deve essere espressamente autorizzata dai proprietari delle stesse.

Particolare attenzione, poi, è da riservarsi agli immobili vincolati. Infatti, per i palazzi di interesse storico-artistico deve essere anche verificato che l’apposizione in questione non si traduca in un uso degli stessi incompatibile con il loro carattere storico-artistico o tale da recare pregiudizio alla loro conservazione, sanzionato dal Codice dei beni culturali con l’arresto da sei mesi ad un anno e con l’ammenda da 775 a 38.734,50 euro. Nei casi dubbi – consiglia l’Organizzazione storica dei proprietari di casa – è opportuno rivolgersi alla competente Soprintendenza e vietare comunque l’utilizzo delle facciate.

L’Associazione sottolinea che il preventivo permesso dei proprietari all’allestimento di addobbi e luminarie si rivela essenziale non solo per rispettare i diritti di ciascun interessato ma anche allo scopo di consentire ai proprietari interessati di verificare il rispetto delle regole di sicurezza che – soprattutto in caso di passaggio di cavi elettrici – risultano particolarmente importanti.

 

Comments are closed.