OGM. Carico riso Usa bloccato a Rotterdam. Ue e Coldiretti ribadiscono importanza dei controlli

La Commissione europea ha chiesto agli stati membri di rafforzare i controlli a livello nazionale dopo essere stata informata dall’Associazione europea degli industriali del riso che 20.000 tonnellate di prodotto potenzialmente contaminate dall’Ogm non autorizzato LLRice 601 sono giunte al porto di Rotterdam, in Olanda, provenienti dagli Usa. È quanto ha dichiarato Philip Tod, portavoce del commissario europeo alla sanità Markos Kyprianou, precisando che il riso era destinato in parte al Regno Unito e in parte alla Germania.

A questo proposito, secondo la Coldiretti è necessario bloccare tutte le importazioni di riso dagli Stati Uniti a rischio: "Si tratta – spiega nel comunicato – di una quantità pari a circa il 10% del totale del riso statunitense importato in Europa nell’arco di un anno che è arrivata a bordo della nave Hickory 38 partita da New Orleans con prodotto di quattro compagnie statunitensi. La tolleranza zero nei controlli a livello comunitario e nazionale è – sottolinea la Coldiretti – la risposta dovuta dall’Unione Europea al grave ritardo delle autorità statunitensi nel fornire informazioni adeguate sulle partite di riso esportate, dopo la giusta decisione della Commissione Europea di richiedere una certificazione sull’assenza di contaminazioni da Ogm sulle importazioni di riso".

"L’allarme per la presenza di riso ogm sui mercati internazionali – continua la Coldiretti – dimostra la necessità di rafforzare il sistema di controlli con la rintracciabilità delle produzioni e l’etichettatura di origine degli alimenti, di fronte alle emergenze alimentari che si rincorrono con la globalizzazione degli scambi alimentari".

Infine, l’associazione, ricorda l’importanza delle misure di trasparenza come l’obbligo di indicare l’origine in etichetta per favorire i controlli, consentire ai consumatori di fare scelte di acquisto consapevoli ma anche per valorizzare la produzione Made in italy che è totalmente garantita per l’assenza di Ogm.

Comments are closed.