OGM. Codici chiede al Ministero della Salute di avviare una seria campagna di informazione

Codici, con un comunicato, ha oggi chiesto al Ministero della Salute la realizzazione di una classifica sulle "caratteristiche organolettiche dei prodotti biologici e di quelli ogm, dando possibilità al consumatore di fare una scelta consapevole". L’associazione aveva già chiesto una spiegazione circa la decisione di spostare la soglia concessa di concentrazione Ogm per i cibi biologici da 0,1% a 0,9% al Commissario Europeo per la tutela Consumatori, Maglena Kuneva, in quanto questa modifica contrasta con gli interessi dei cittadini. Il Commissario ha in risposta assicurato che questo tipo di variazione della soglia di tolleranza, non elimina il divieto corrente di impiegare degli organismi geneticamente modificati in agricoltura biologica.

D’altra parte la preoccupazione dell’associazione rimane sempre alta se si considera che a suo vedere "il problema sta nel fatto che vengono continuamente importati prodotti dall’estero, mettendo così a repentaglio la sicurezza dei prodotti nostrani ed è stato accertato che quando vengono importati i no Ogm, il rischio della contaminazione è sempre in agguato."

Comments are closed.