OGM. Comitato Sovranità Popolare incontra Consigliere Ambasciata Spagnola

Una delegazione del Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare (Cisa) ha incontrato ieri il Consigliere per l’Ambiente dell’Ambasciata di Spagna in Italia, Matilde Mantes, per protestare contro la politica del governo spagnolo favorevole alle coltivazioni Ogm nel proprio territorio. In una lettera indirizzata all’Ambasciatore spagnolo, le due Associazioni hanno chiesto di prendere atto che la pratica delle coltivazione Ogm pregiudica l’immagine dei suoi prodotti agricoli all’estero.
La Spagna è l’unico paese dell’Unione Europea che coltiva OGM , da oltre 10 anni e su grande scala, ed è l’unico ad aver puntato su questo modello di agricoltura insostenibile malgrado la forte opposizione della società europea. Per questo motivo, nel mese di aprile, Plataforma Rural, coalizione di movimenti sociali spagnoli, si mobilitano contro gli OGM per esercitare pressioni sul proprio governo.

Intanto, la Germania ha messo al bando il mais geneticamente modificato, unendosi ad altri sei Paesi europei, che non seguono il permesso di coltivazione a scopi commerciali della Ue accordato nel 1998. Fino ad ora i Paesi europei che hanno bandito il mais Mon810 sono la Francia, la Grecia, l’Austria l’Ungheria e il Lussemburgo. La Commissione europea si riserva pero’ di muovere una obiezione alla decisione della Germania.

Comments are closed.