OGM. Domani al via consultazione popolare, anche Coop scende in campo

Parte domani, 15 settembre, la Consultazione Nazionale allo scopo di raccogliere voti a favore di un’alimentazione "libera da ogm". Anche le Coop scendono in campo e chi vorrà votare al referendum potrà farlo on line (attraverso il sito www.coop.it) nonché in oltre 500 punti vendita dove saranno attivati presidii di soci volontari.

L’obiettivo della coalizione è raccogliere 3 milioni di voti in 2 mesi, fino al prossimo 15 novembre, il quesito che si trova sulla scheda punta a far sì che il sistema agroalimentare, il suo sviluppo qualitativo sia al centro delle attenzioni del Paese.

In concomitanza con l’inizio delle votazioni sono 4 i convegni nazionali a cui Coop partecipa: a Milano dove fra le testimonianze "perché deliberare il proprio territorio ogm free" figura quella di Silvano Ambrosetti, presidente Coop Lombardia, a Bologna dove all’interno del "Sana" la tavola rotonda "Un sì per il futuro" vedrà la partecipazione di Paolo Cattabiani, presidente ACCDA, a Firenze dove la campagna sarà presentata da Vincenzo Tassinari, presidente Coop Italia a fianco di Claudio Martini, presidente Regione Toscana, a Bari nell’ambito della Fiera del Levante con la partecipazione tra gli altri di Aldo Soldi, presidente Coop-Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori.

LINK: Caolizione LiberidaOgm

Comments are closed.