OGM. Risoluzione alla Camera chiede al Governo esercizio clausola di salvaguardia

Nella giornata di ieri l’on. Susanna Cenni (PD) ha presentato, in Commissione Agricoltura della Camera, una risoluzione sugli OGM. Nel documento si spiega che l’intesa sulle linee guida di coesistenza tra colture convenzionali, biologiche e geneticamente modificate, non è stata ancora adottata perché le Regioni hanno chiesto al Governo l’adozione di misure di salvaguardia.

La risoluzione in questione impegna il Governo a procedere con l’esercizio della clausola di salvaguardia contro l’emissione deliberata nell’ambiente di organismi geneticamente modificati, al fine di vietare la coltivazione del mais "Mon810" e della patata "Amflora". La risoluzione impegna, infine, il Governo a rappresentare in sede europea la posizione unanime delle Regioni e delle Province autonome di assoluta contrarietà rispetto alla autorizzazione della coltivazione degli organismi geneticamente modificati sul territorio nazionale.

 

Comments are closed.