OGM. “Scienza incerta e dubbi dei consumatori”, il libro di Slow Food Editore sul caso degli OGM

Attorno al tema degli organismi geneticamente modificati c’è ancora una spaccatura tra i favorevoli e i contrari, tra gli scettici e i sostenitori di una nuova, ormai neanche tanto, tecnologia. Slow Food Editore ha pubblicato un volume che cerca di dare un contributo di chiarezza all’argomento; si intitola "Scienza incerta e dubbi dei consumatori, il caso degli organismi geneticamente modificati" ed è una raccolta di contributi dei ricercatori che hanno partecipato a un incontro promosso dalla Task Force per un’Italia libera da Ogm.

Nomi noti della ricerca italiana espongono dubbi e aperte contrarietà alla coltivazione degli Ogm, sulla base di prove solide e argomentazioni scientifiche, considerando non solo i rischi ambientali e per la salute ma anche i problemi tecnici ed economici. I diversi contributi uniscono al rigore scientifico, l’efficacia divulgativa. Gli interventi permettono di affrontare il tema degli Ogm da una prospettiva molto ampia, grazie al fatto che gli studiosi intervenuti sono impegnati in aree di ricerca differenti: dalla genetica all’alimentazione, dalla medicina all’economia agraria, dalla zootecnia all’ecologia, dalle produzioni vegetali ai brevetti.

Un approccio che permette di evidenziare la quantità e l’interdipendenza degli impatti che può avere l’introduzione di organismi transgenici in agricoltura e in alimentazione. Molti sono, quindi, gli elementi presi in esame nel testo: la minaccia all’equilibrio degli ecosistemi, le conseguenze per la salute e per la società, i limiti delle tecniche attuali e le alternative possibili, senza tralasciare le problematiche economiche legate a un monopolio di fatto e al rischio dei brevetti e di speculazioni finanziarie. Un’attenzione particolare è rivolta al caso dell’Italia, dove il settore agroalimentare basa gran parte della sua qualità sullo straordinario patrimonio di biodiversità del territorio, che sarebbe messo in crisi dalla standardizzazione delle colture legata alla coltivazione di Ogm.

Il volume è stato pubblicato da Slow Food Editore in collaborazione con Banca Monte dei Paschi di Siena ed è scaricabile in versione integrale in pdf direttamente da questo link: http://press.slowfood.it/press/ita/leggi.lasso?cod=C27451721b13f1E04FwtE34243CA&ln=it

Comments are closed.