OGM. Ue autorizza import mais. Confagricoltura: “Paradossale che non si possa coltivare”

Il fatto che gli Ogm si possano consumare ma non coltivare rappresenta "un paradosso". E comunque "sugli Ogm si sta facendo una battaglia meramente ideologica che non tiene conto della scienza, della globalizzazione e della realtà, che è sotto gli occhi di tutti, come dimostra la nuova autorizzazione di Bruxelles": con queste parole Confagricoltura commenta la decisione della Commissione europea di dare il via liberto all’importazione in Europa di sei mais Ogm (cinque nuovi transgenici e uno di cui viene rinnovata l’autorizzazione all’importazione) per fini alimentari e per la produzione di mangimi ma non per la coltivazione.

"Si perpetua il brutto paradosso di autorizzare l’importazione e la trasformazione di mais Ogm per uso alimentare e mangimistico vietandone però agli agricoltori europei e italiani la coltivazione – commenta Confagricoltura – Continua da parte europea il via libera al consumo di alimenti e mangimi transgenici ma resta la sostanziale moratoria alla coltivazione di prodotti Ogm: un’incongruenza ed una disparità palese nei confronti dei produttori". Per Confagricoltura, si tratta di una situazione che potrà " accentuarsi con l’approvazione del ‘pacchetto’ comunitario proposto dalla Commissione il 13 luglio scorso e che affida ai singoli Paesi membri la possibilità di vietare la coltivazione sul loro territorio".

Comments are closed.