OSSERVATORIO. Adsl, come scoprire la velocità della connessione?

Ormai non ci sono più il Nintendo e le Barbie nella vita dei bambini e dei ragazzini. Siamo nell’era di internet, e anche i più giovani ne vogliono far parte.  Per fortuna però i genitori possono ancora avere un certo controllo sui siti che i loro figli visitano, infatti si può bloccare l’accesso a determinati portali, così come si può dire loro di non passare troppo tempo davanti al computer perché comunque è un costo. E se si vuole risparmiare un modo c’è, ed è molto semplice: basta mettere le tariffe di telefonia e adsl a confronto e cercare quella più vantaggiosa e che meglio si adatti ad esempio alle esigenze di una famiglia con bambini.

La banda larga sta finalmente iniziando a prendere piede anche in Italia, il problema principale, però, resta la velocità di connessione: i dati di Akamai rivelano che l’adsl italiano corre in media a 3,7 Mbps, le connessioni con velocità superiore ai 5 Mbps sono soltanto l’11%, mentre esiste ancora un numero considerevole di connessioni a velocità inferiore a 256 kbps, per le quali l’Italia detiene il record europeo.

Spesso la velocità di connessione pubblicizzata dagli operatori non viene effettivamente raggiunta nelle case dei clienti, per problemi strutturali o di copertura. Per verificare qual è l’effettiva velocità di navigazione della propria rete internet, è possibile effettuare un semplice test con il Misura Internet, uno strumento di misurazione realizzato dall’Autorità Garante per le Comunicazoni (Agcom) che ha valore legale. Questo significa che se si effettua il test e si scopre che le prestazioni della propria linea adsl sono inferiori a quelle pubblicizzate dall’operatore, è possibile utilizzare il risultato del test come prova di inadempienza contrattuale. E’ dunque possibile presentare un reclamo per ottenere il ripristino degli standard minimi garantiti ed eventualmente recedere dal contratto per giusta causa, senza dover pagare alcuna penale.

Per accedere al servizio Misura Internet di Agcom è sufficiente registrarsi sul sito www.misurainternet.it e scaricare gratuitamenter il software Ne.Me.Sys (Netword Measurement System). Perché l’analisi abbia valore legale, è necessario effettuare una misurazione all’ora nell’arco di 24 ore. La sessione di misura può essere interrotta dall’utente ma deve essere conclusa entro un massimo di tre giorni. Nel corso della rilevazione il pc deve rimanere sempre acceso, inoltre è necessario limitare l’uso di ogni genere di applicativi, tenere collegato il pc al modem tramite cavo ethernet e spegnere il collegamento wi-fi, tenere spenti altri pc, nonchè IPTV e VoIP.

A rilevazione conclusa, l’utente può richiedere un pdf certificato che ne riassuma i risultati, che andranno poi confrontati con i valori di riferimento comunicati dall’operatore e riportati nel contratto. Prima di stipulare un nuovo contratto internet, è sempre preferibile valutare l’effettiva copertura dell’operatore prescelto nella propria zona. Per avere una panoramica delle migliori offerte di internet adsl sul mercato si può utilizzare il servizio di confronto telefonia e internet di SuperMoney, l’unico portale in Italia accreditato da Agcom, che permette di valutare le proposte di numerosi operatori e selezionare le tariffe per la banda larga più adatte alle proprie esigenze.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.