OSSERVATORIO. Assicurazioni auto, Aiba: polizze più care del 18%

Tra i costi maggiori per l’automobile di proprietà, oltre a bollo e benzina, si può annoverare la tanto odiata Rc auto obbligatoria. Con polizze altissime e sempre in aumento, l’rca costituisce, infatti, una spesa ingente e talvolta difficilmente sostenibile per buona parte degli automobilisti italiani. Per cercare di risparmiare, essi si rivolgono allora al web, dove è possibile confrontare le migliori assicurazioni auto e trovare quella più adatta e vantaggiosa per la propria vettura.

Secondo i dati dell’Osservatorio Aiba il prezzo medio pagato dai consumatori per l’assicurazione auto ha subito nuovi rincari e risulta, a fine 2010 pari a 867 euro, con un incremento del 18% rispetto a dicembre 2009; da segnalare che nell’ultimo trimestre del 2010 l’incremento medio delle tariffe è stato del 6,6%. Per uno stesso guidatore ci possono essere differenze anche del 75% sui costi della polizza, la tariffa media infatti varia a seconda delle caratteristiche dell’assicurato e del luogo in cui risiede. Secondo i dati i guidatori virtuosi hanno subito un incremento medio nell’anno appena trascorso del 10,3% e per chi ha provocato un incidente l’aumento è stato praticamente il doppio, pari al 20,3%.

Le grandi città al sud come Napoli e Bari hanno subito rincari nell’ordine del 30%, anche a causa del fenomeno delle frodi. Le tariffe sono invece stabili a Bologna (+1,8%) e registrano una crescita più bassa della media in città come Milano (+9,9%) e Torino (+11,2%). Insomma lo stesso guidatore virtuoso arriva a pagare anche differenze di polizza del 75% tra quella più cara e quella più economica. Nel corso del 2010, a causa dei rincari e dei prezzi così differenti e poco omogenei, oltre il 10% dei clienti ha cambiato la propria compagnia assicurativa (erano il 9,3% nel 2009 e l’8% nel 2008). Dati quelli di Aiba che confermano una situazione nota, il problema del caro tariffe per la polizza auto in Italia non ha ancora trovato soluzione efficace e in grado di tutelare gli utenti.

Un aiuto però arriva dai comparatori online, che consentono di confrontare rapidamente le proposte di più assicurazioni, come fa Supermoney che tramite il portale di confronto assicurazioni permette di comparare in pochi minuti i preventivi di 17 compagnie assicurative – sia online che dirette – sulla base delle proprie esigenze di automobilista.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.