OSSERVATORIO. Assicurazioni auto a confronto

Il mercato delle assicurazioni è stato liberalizzato grazie al Decreto Bersani del 2007, che ha aperto la strada alle compagnie cosidette dirette, ovvero quelle che operano online o via telefono. I prezzi concorrenziali di queste compagnie assicurative hanno portato le compagnie tradizionali a ridurre i prezzi e ad offrire ai propri clienti tariffe più basse o prezzi promozionali per non farli scappare verso la concorrenza. Il mercato delle assicurazioni auto è molto vasto e spesso risulta difficile effettuare la scelta giusta per quanto riguarda la propria automobile. Abbiamo creato un profilo tipo che possiede già un’rc auto ma che vuole passare ad una compagnia più conveniente.

Il nostro soggetto possiede una Hyunday Atos immatricolata nel 2007 e acquistata effettivamente nel 2008; percorre circa 5 mila chilometri all’anno e l’auto, attualmente ha un valore di 2.800 euro; il proprietario è anche colui che la guida abitualmente, ha 27 anni e ha usufruito dei benefici del Decreto Bersani che gli hanno permesso di arrivare fino alla seconda classe di merito.

Attualmente il costo della sua polizza per la sola rcauto è di 380 euro all’anno. Attraverso il sistema di confronto di Supermoney.eu sono emersi diversi risultati per questo tipo di profilo, ve ne presentiamo tre. La prima assicurazione auto in ordine di convenienza è la polizza rcauto di Quixa che offre un premio di polizza calcolato su misura per il cliente in base alle caratteristiche del veicolo assicurato, dei dati personali e delle abitudini di guida. Permette di avere un consulente personale che si occupa della pratica e che è a disposizione in qualsiasi momento. Inoltre l’assicurazione auto può essere gestita direttamente online o via telefono. Il costo che l’assicurato dovrà corrispondere annulamente è di 251,6 euro. La seconda assicuraizone auto in ordine di convenienza è Zurich Connect che garantisce assistenza e attenzione al cliente anche in quei momenti così complessi come quando si fa un incidente; mette a disposizione esperti che assistono il cliente dal momento della denuncia fino alla fase di liquidazione con un unico obiettivo: risolvere la situazione nel minor tempo possibile. Il costo che l’assicurato dovrà corrispondere annualmente è di 252,8 euro. La terza assicurazione auto in ordine di convenienza è Direct Line, la più famosa tra le compagnie dirette, prospetta un risparmio del 30% rispetto alla vecchia polizza rcauto. Inoltre permette di usufruire della consulenza di esperti a disposizione del cliente. Il costo che si dovrà corrispondere annualmente è di 266,5 euro. Il risparmio per il nostro profilo tipo è di circa 50 euro all’anno. Per questo prima di stipulare una nuova assicurazione auto è bene effettuare un confronto tra le diverse possibilità offerte dal mercato.

Comments are closed.