OSSERVATORIO. Assicurazioni e UE: regole Solvency II slittate

Ad oggi nel settore polizze confrontare le assicurazioni e setacciare il mercato alla ricerca delle tariffe più convenienti rimane l’unica soluzione immediatamente accessibile al cittadino per cercare di risparmiare sul bilancio famigliare. In realtà, un supporto efficace ed effettivo dal mondo della politica è già stato creato, grazie alla Direttiva 2009/138/CE, la quale prevede una miglior gestione dei rischi per le compagnie assicurative, con conseguente decremento dei prezzi. Tale provvedimento, tuttavia, non ha ancora acquisito valenza ufficiale.

Dall’Unione Europea arriva la notizia dello slittamento della Direttiva 2009/138/CE, nota con il nome di Solvency II. Il nuovo sistema di vigilanza prudenziale potrà partire dall’inizio del 2013, invece che dal 2012 come stabilito inizialmente. La Commissione ha già raccolto le varie proposte in un unico documento, ma si riserva la facoltà di intervenire sui tempi di introduzione delle nuove norme.

Solvency indica il Margine di Solvibilità che le compagnie devono avere per mantenere gli impegni effettivamente presi nei confronti dell’assicurato, rappresenta di fatto un ammontare accantonato. Solvency II obbligherà tutte le compagnie abilitate ad operare nel mercato europeo ad adeguarsi alla direttiva per vigilare sulla propria stabilità finanziaria. Le compagnie assicurative dovranno cioè portare avanti all’interno del proprio sistema di gestione dei rischi, una valutazione del rischio e del margine di solvibilità.

La prossima applicazione di queste norme non può che rappresentare un fatto positivo rispetto al dibattito attualmente in corso sull’annosa questione del caro rc auto e uno strumento di tutela in più nei confronti dei consumatori. Un modo per tagliare il costo della propria assicurazione auto potrebbe essere quello di valutarne una nuova con un premio più conveniente: per cominciare basta effettuare un confronto online su Supermoney, che consente di comparare le proposte di 17 compagnie assicurative.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.