OSSERVATORIO. Bonus energia contro la crisi

La crisi dei mercati internazionali ha colpito molte famiglie italiane che si vedono costrette a risparmiare su molti beni e servizi primari. La perdita del posto di lavoro o la cassa integrazione hanno messo in ginocchio molti nuclei familiari. Spesso diventa davvero difficile pagare le bollette a fine mese. Tuttavia è bene tenere in considerazione che in questi casi un valido aiuto proviene dalla comparazione delle migliori tariffe luce e gas delle principali compagnie, modalità che consente di trovare un’ottima soluzione nell’arco di pochi minuti, tenendo conto anche di esigenze e richieste specifiche.

 

Il Governo, per aiutare le fasce più deboli, oltre ad altre iniziative (come il Piano Famiglie dedicato ai mutui casa), ha varato un piano per aiutare coloro che non riescono a pagare la fornitura di energia elettrica e di gas. Le stime fornite dall’Autorità per l’energia e il gas, parlano di già 1 milione e 900 mila famiglie che hanno beneficiato del bonus.

Nel dettaglio, sono più di 1 milione e 530mila i bonus elettricità già validati e circa 300 mila i bonus gas. Questo tipo di sovvenzione è stata introdotta dal Ministero dello sviluppo Economico tra dicembre e gennaio del 2009 per sostenere le famiglie in serie difficoltà economiche. In particolare si è cercato di venire incontro alle esigenze di quei nuclei familiari particolarmente numerosi o con dei membri senza lavoro. I tagli sulle bollette dell’energia elettrica e del gas sono cumulabili e permettono di ottenere uno sconto complessivo compreso tra un minimo di 82 euro e un massimo di 360 euro. Il valore del bonus è stabilito dall’Autorità Garante in base al numero di componenti del nucleo familiare, alla località cliamatica (per il gas) e al tipo di consumo (cucina e riscaldamento). È previsto anche uno specifico bonus per le persone ammalate che utilizzano apparecchiature elettromedicali “salvavita”: per il 2010 tale bonus è di 138 euro e può essere cumulato ai bonus elettricità e/o gas.

I bonus sono attivati in collaborazione con i Comuni, l’Anci e la Cassa Conguaglio possono essere ritirati anche negli Uffici Postali. Per tutte le informazioni necessarie è bene consultare il sito internet dell’Autorità per l’energia e il gas.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

 

Comments are closed.