OSSERVATORIO. Caro rc auto, gli italiani si difendono con le polizze sul web

Quando è stato inventato il motore a scoppio e sono state messe in produzione le prime automobili, le donne non vi avevano accesso in qualità di guidatore, in quanto le auto erano uno strumento troppo difficile da usare per loro: serviva la forza fisica che solo un uomo può avere per metterle in funzione. Poco male, perché nel giro di poco tempo sono state fatte delle modifiche, per cui anche il gentil sesso ha iniziato a scorazzare strombazzando per le strade. E questo si è tradotto in un aumento delle persone che devono stipulare una polizza di assicurazione per poter circolare legalmente. Ma visti i costi è necessario cercare di risparmiare, e per farlo basta mettere le assicurazioni auto a confronto in modo da trovare quella più vantaggiosa.

Il caro rc auto è uno degli argomenti più “caldi” degli ultimi giorni: a rilanciare l’allarme è stato il presidente dell’Antitrust Antonio Catricalà nel corso dell’audizione in commissione Industria al Senato, in cui si è parlato di aumenti dei premi assicurativi fino al 50% tra il 2006 e il 2010 e delle criticità esistenti nel nostro Paese, a cominciare da una concorrenza quasi inesistente e da prezzi di gran lunga superiori alla media Ue.

Tra aumenti percentuali a due cifre e pratiche scorrette in campo assicurativo, per i consumatori non è facile orientarsi nella giungla delle polizze auto. Tuttavia, anche gli automobilisti hanno iniziato a farsi furbi, utilizzando internet per risparmiare sull’assicurazione. Secondo un’indagine condotta da Iama Consulting, in Italia 3,8 milioni di persone effettuano preventivi rc auto su internet. Lo studio, condotto su un campione di persone tra i 30 e i 45 anni, in possesso di almeno due polizze e residenti in sei città italiane (Roma, Milano, Napoli, Siena, Verona e Cagliari), rileva che oltre il 30% si informa su siti specializzati per scegliere l’assicurazione auto migliore, una percentuale che sale al 52,5% tra i clienti “high tech”, coloro che hanno molta familiarità con le nuove tecnologie. Di questo passo, gli acquirenti di polizze sul web sono destinati a crescere dal 10,2 al 27,7%.

Per i consumatori le assicurazioni online presentano molti vantaggi, a cominciare dai prezzi vantaggiosi: limitando i costi di infrastrutture e intermediazione, le compagnie dirette sono in grado di offrire tariffe molto competitive, garantendo un risparmio dal 30 al 70%. Inoltre, i servizi via internet sono accessibili in qualunque momento e hanno procedure molto semplici. Oltre ai siti delle compagnie online, un ottimo strumento per valutare le offerte di assicurazioni online sono i comparatori online come SuperMoney, il portale che mette a confronto i preventivi di 20 compagnie, consente di ottenere le ultime novità in materia di assicurazione e di acquistare la polizza direttamente via web.
Il servizio offre la possibilità di consultare, in modo rapido e gratuito, il prezzo e le condizioni offerte dalle principali società assicurative, differenziate in base all’auto da assicurare ed al profilo del guidatore. Moltissime le compagnie dirette confrontate, tra cui Genertel, parte del Gruppo Generali e attiva dal 1994, Direct Line, leader europeo del settore, Dialogo, compagnia diretta del gruppo Fondiaria SAI, Quixa, attiva da oltre vent’anni nel settore assicurativo e tante altre.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.