OSSERVATORIO. Casa: i prezzi troppo alti e la stretta sul credito bloccano il mercato immobiliare

Si vorrebbe tanto avere un conto in banca tipo quello di Harry Potter: aprire la porta di un caveau e trovarla piena di monete d’oro. Ma visto che la realtà è un’altra, e voi l’unica porta che aprite è quella della macchina perché una casa non ce l’avete ancora, potreste pensare di rivolgervi a una banca e chiedere un finanziamento per comprarne una. Prima di scegliere un istituto qualsiasi, però, decidete di mettere i mutui più vantaggiosi a confronto per trovare quello che più vi convince, e soprattutto vi conviene.

Il mercato immobiliare italiano langue: colpa dei prezzi troppo elevati degli immobili e della stretta creditizia operata dalle banche, due fattori che scoraggiano gli acquisti e rallentano le compravendite. E’ questa l’opinione della maggior parte degli operatori del settore, secondo un sondaggio realizzato dal portale immobiliare Idealista che ha intervistato 303 professionisti.

Nella prima metà del 2011 gli affari non sono stati soddisfacenti: per il 43% del campione è andata peggio dell’anno scorso, mentre per un operatore su tre le compravendite si sono ridotte di oltre il 20%. Le ragioni? Innanzitutto i prezzi troppo alti richiesti dai proprietari degli immobili (52%), al secondo posto c’è la minore disponibilità delle banche a concedere credito (26%), infine le ridotte capacità economiche degli acquirenti, che sono in grado di offrire molto meno di quanto viene richiesto (22%).

Per quanto riguarda le previsioni per la seconda parte dell’anno, il sondaggio di Idealista.it mostra che l’85% dei professionisti dell’immobiliare non si aspetta grandi cambiamenti, ma soltanto lievi correzioni.

Per favorire un rilancio del mercato immobiliare, secondo gli addetti ai lavori, è necessario da una parte che le banche riprendano a erogare mutui casa con maggiore facilità, dall’altra che i proprietari adeguino i prezzi delle case alle esigenze della domanda. Da parte loro gli operatori, per rilanciare le compravendite, puntano molto sul web: il 99% delle agenzie investe nel marketing online e in un caso su tre oltre il 50% delle vendite viene concluso proprio grazie ai contatti generati via internet.

Sempre attraverso il web gli acquirenti possono trovare il mutuo migliore per finanziare l’acquisto dell’abitazione: attraverso SuperMoney, il portale per il confronto dei mutui, è possibile valutare i preventivi di 40 banche e trovare il finanziamento più adatto alle proprie esigenze, ottenendo un notevole risparmio.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.