OSSERVATORIO. Come richiedere gli incentivi?

Spesse volte i consumatori scelgono di richiedere liquidità alle banche per affrontare delle spese importanti. Gli istituti dispongono di un’offerta molto variegata per assecondale le richieste di tutti i risparmiatori. Per individuare il prestito più adeguato alle nostre esigenze un’ottima opportunità è confrontare i migliori prestiti tra quelli delle principali banche avendo cura di scegliere i prodotti più in linea con le nostre possibilità.

A breve ripartiranno gli ecoincentivi. I dati sui prestiti concessi sono ottimi ma come si fa a richiedere un incentivo, per esempio per l’acquisto di una cucina? Innanzitutto è necessario recarsi presso la discarica del proprio comune per “rottamare” i vecchi elettrodomestici e i mobili. È bene sapere che per beneficiare del prestito, bisogna acquistare prodotti ad alta efficienza energetica ovvero tenere conto della classe di consumo energetico e prediligere elettrodomestici di classe A++ o A+++ con un basso impatto sull’ambiente.

In fatto energetico, cambiando i vecchi elementi, si potrà beneficiare di un risparmio sulle bollette dell’energia elettrica e gas. Una volta ultimata questa operazione sarà necessario recarsi presso il proprio comune di residenza ( ufficio ecologia o affini ) e farsi rilasciare un documento che attesti l’avvenuta consegna in discarica degli oggetti per i quali si desidera ottenere l’incentivo. Con tale documento sarà poi possibile andare ad acquistare i nuovi elettrodomestici e la nuova cucina. Lo sconto non verrà applicato direttamente all’acquisto ma il cliente dovrà preoccuparsi di inserire tutta la documentazione nella dichiarazione dei redditi, attraverso la quale gli verrà poi restituita la somma che gli spetta.

Detto così sembra una trafila lunghissima, in realtà non lo è affatto, anzi è molto più semplice farlo che dirlo. Inoltre il risparmio, come detto, è su più fronti. Da una parte, usufruendo di questi incentivi, il consumatore avrà la possibilità di vedersi restituire una parte della somma spesa per rinnovare la propria cucina. Dall’altra, sarà possibile risparmiare su energia elettrica e gas e di conseguenza risparmiare sulle bollette.

Torneranno anche gli incentivi sui motorini, sui motori nautici e anche sui trattori, per i quali erano esaurite le risorse. Nella prima tranche, sono andati esauriti subito i contributi per moto e scooter (12 milioni), per la nautica (20) e per internet a banda larga (20). Ottimo anche l’andamento per le cucine componibili (60 milioni) e positivo quello per gli elettrodomestici (erogato il 71% di 50 milioni). Bene anche i rimorchi e le macchine agricole.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.