OSSERVATORIO. Confronto tra mutui con finalità di sostituzione

In un momento in cui i mutui casa a tasso variabile sono decisamente più convenienti perché i tassi all’Euribor sono al minimo storico, molte famiglie decidono di sostituire il mutuo che hanno già acceso perché hanno trovato delle offerte più convenienti. Per trovarle, hanno deciso di fare un paragone tra i migliori mutui per la casa presenti sul mercato. Se si considera che solo due anni fa il mutuo a tasso fisso era decisamente il più gettonato, sono davvero numerosi coloro che decidono di sostituire il proprio mutuo con un altro più conveniente. Quando si effettua una scelta di questo genere è bene fare un confronto approfondito di tutte le possibilità che il mercato bancario offre.

Se ci si trova a dover fare la scelta di cambiare il tipo di mutuo, però, significa che è già da qualche tempo che si stanno pagando le rate e quindi che è arrivato il momento di inserire i dati del proprio finanziamento nel modello 730, che scade a breve. I contribuenti sono quindi alle prese con i documenti da preparare per ricevere la detrazione sugli interessi versati lo scorso anno, e Il Sole 24 Ore viene loro incontro offrendo una guida pratica per le detrazioni sui mutui nel 730.

Per questo vi proponiamo un confronto effettuato con il sistema di comparazione di SuperMoney, in modo da capire quali sono i migliori mutui presenti sul mercato. Abbiamo creato il profilo di un mutuatario che desidera sostituire il proprio mutuo passando da uno a tasso fisso ad uno a tasso variabile, finanziando un importo pari a 120 mila euro, con una durata di 25 anni. Emergono alcuni risultati, ve ne presentiamo tre.

Il primo mutuo casa in ordine di convenienza è Sostimutuo di MPS, destinato alla sostituzione dei mutui casa con importo finanziabile massimo che dovrà coincidere con l’importo necessario all’estinzione del precedente finanziamento. Il mutuo di MPS offre la possibilità di accendere un mutuo con durata superiore a 30 anni. Il cliente non deve sostenere nuovamente il pagamento dell’imposta sostitutiva e può continuare ad usufruire delle detrazioni fiscali degli interessi passivi. Il tasso d’interesse applicato è indicizzato all’Euribor a un mese ed è pari al 2,21%. La rata che il cliente dovrà corrispondere mensilmente è pari a 517 euro.

Il secondo mutuo casa in ordine di convenienza è Salva Rata Sostituzione di Unicredit Family Financing che consente al cliente di godere dei vantaggi del tasso variabile e allo stesso tempo di proteggersi dai rialzi dei mercati previsti nel prossimo futuro senza pagare il prezzo dei tassi fissi o delle coperture CAP. La sua specificità sta nella possibilità attivare automaticamente il blocco della rata, ogni qualvolta durante la vita del mutuo per effetto della variazione dei tassi viene superata la rata ‘protetta’ ovvero quella definita alla stipula del contratto.

La soluzione consente di gestire con la massima flessibilità il proprio finanziamento, sostituisce un vecchio mutuo diventato oneroso con un nuovo prodotto a condizioni più vantaggiose abbinato alla possibilità di concedere liquidità aggiuntiva rispetto al debito residuo del mutuo sostituito. Il tasso d’interesse applicato è indicizzato all’Euribor a tre mesi ed è pari al 2,70%. La rata che il cliente dovrà corrispondere mensilmente è pari a 540 euro.

Il terzo mutuo in ordine di convenienza è Mutuo Facile Pura Sostituzione a Spesa Banca della Banca Popolare di Vicenza pensato appositamente per la sostituzione. La particolarità sta nel fatto che sono previste delle spese iniziali che comprendono le spese di Istruttoria, pari allo 0,5% del capitale erogato con un minimo di € 250 e le spese per perizie su immobile (a cura Banca e/o a cura periti convenzionati):

  • immobili di civile abitazione max € 270 al netto delle imposte, per immobili sino a € 500 mila; per valori superiori sarà pari allo 0,5‰ con un massimo di € 2.700;
  • per immobili diversi da civile abitazione la spesa sarà pari all’1,5 per mille per valore di perizia fino ad € 500 mila e pari all’uno per mille per valori superiori, con un minimo di € 105,00 ed un massimo di € 2.700 al netto delle imposte. Il tasso d’interesse applicato al mutuo casa della Banca Popolare di Vicenza è indicizzato all’Euribor a tre mesi ed è pari al 2,83%. La rata che il cliente dovrà corrispondere mensilmente è pari a 553 euro.

Comments are closed.