OSSERVATORIO. Conti deposito, con l’aumento dei tassi conviene un vincolo a breve termine

Arriva quel momento in cui, dopo tanta fatica, si è riusciti a risparmiare qualche soldo perché si è stati più attenti a come si spende. Ma visto che sotto il materasso avete  dei contenitori pieni di vecchi vestiti e il vostro gruzzoletto non ci sta, decidete di farlo fruttare mettendolo in banca. Vorreste sapere qual è la mossa vincente e quindi decidete di mettere i migliori conti deposito a confronto per non rinunciare alla migliore offerta.

Dopo averla trovata, pensate anche a come comportarvi al momento dell’apertura di un conto liquidità, perché la prima scelta da fare è decidere se vincolare o meno le somme depositate, perché sapete che è un prodotto adatto a persone come voi, che vogliono pochi rischi e buone rendite.

Il presidente della Bce Jean Paul Trichet ha annunciato un probabile aumento dei tassi di interesse già dal mese di aprile. Di fronte ad uno scenario economico incerto, i risparmiatori devono essere prudenti e cercare di sfruttare ogni possibile occasione di guadagno. Per esempio, chi ha in mente di investire in un conto deposito potrà ottenere maggiori vantaggi vincolando i propri risparmi per un tempo limitato (non oltre i tre/sei mesi): se l’aumento dei tassi sarà confermato, infatti, anche i conti deposito rivedranno a breve la propria offerta per garantire rendite più elevate. Vincolare troppo a lungo un patrimonio, in questa fase, potrebbe dunque non rivelarsi una scelta vincente.

Attraverso Supermoney, il portale per il confronto dei conti deposito e delle tariffe, vediamo quali sono al momento le offerte più vantaggiose di conti deposito vincolati a tre mesi. Ipotizziamo di voler depositare una somma di 10 mila euro: il conto Eurodeposit di PrivatBank si rivela in questo caso il più redditizio, con un tasso netto effettivo dell’1,83% e una retribuzione annuale degli interessi pari a 183 euro (45,75 euro al trimestre). Al numero due troviamo Rendimax di Banca Ifis, che propone un tasso netto dell’1,75% e interessi (liquidati anticipatamente) di 175 euro annui (43,75 euro ogni tre mesi). Al terzo posto c’è Time Deposit di Barclays, con tasso netto dell’1,10% e 110 euro di interessi annuali (pari a 27,5 euro trimestrali).

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.