OSSERVATORIO. Conti deposito, cosa cambierà dal 2012

Per i piccoli risparmiatori alla ricerca di un deposito bancario per gestire i propri soldi in tutta sicurezza e che consenta di ricavarne una piccola rendita, un’ottima soluzione sono i conti deposito. Esistono svariati prodotti e, mettere i conti deposito delle principali banche a confronto, consente di trovare rapidamente il prodotto più adeguato alle necessità di ciascuno.

 

In un momento in cui la fiducia nelle borse è ai minimi, infatti, gli investimenti si stanno spostando su prodotti-salvadanaio come il conto deposito che stanno riscuotendo un successo crescente. Con l’aiuto del servizio di confronto conti deposito di SuperMoney, possiamo informarci sui migliori conti deposito per i piccoli risparmiatori monitorando le offerte del mercato per trovare la soluzione ideale.

 

A tal proposito, a partire dal primo gennaio 2012 arriverà una grande novità per i consumatori che intendono investire la propria liquidità in un conto deposito: la finanziaria 2011 ha infatti introdotto l’aliquota unica sulle rendite finanziarie, che porterà la tassazione su depositi e conti correnti dal 27 al 20%.

 

Alcuni istituti di credito hanno anticipato i benefici della norma, applicando fin d’ora l’aliquota al 20% sui conti deposito: è questo il caso di CheBanca!, che fino al 15 dicembre propone un tasso lordo del 4% tassato al 20% (tasso netto 3,20%) a chi vincola i propri soldi per un anno, e retribuisce gli interessi in anticipo.

 

Il panorama dei conti deposito è molto variegato: per le banche, si tratta di un buon mezzo per raccogliere liquidità, in un momento in cui lo spread elevato tra Btp-Bund determina un maggior costo del denaro per gli istituti di credito. Per i consumatori, il conto deposito rappresenta un ottimo compromesso tra buoni rendimenti, bassi rischi e facilità di gestione: si tratta, di fatto, di conti correnti con rendimenti più elevati e operazioni limitate. In più, i conti deposito non sono soggetti al super bollo sui dossier titoli introdotto dalla prima manovra estiva.

 

Con l’aiuto del servizio di confronto conti on line di SuperMoney, vediamo quali sono in questo momento alcune delle proposte più redditizie. ContosuIBL di IBL Banca offre sui depositi vincolati per un anno il 3,29% netto (4,50% lordo) per 12 mesi, ma non permette alcun prelievo prima delle scadenza del vincolo. Con IWPower Special Sei+Sei di IWBank si ottiene un rendimento medio del 3,18% netto per un anno (4,30% lordo, 3,25% lordo annuo per le somme in deposito per i primi sei mesi, 5,35% lordo annuo per le somme mantenute in deposito per i sei mesi successivi). Tra le promozioni da segnalare c’è quella di ING Direct, che fino al 28 ottobre offre ai nuovi clienti Conto Arancio + un rendimento netto del 3,07% (4,20% lordo).

 

I tassi di interesse applicati sui conti deposito cambiano con grande rapidità e le offerte si moltiplicano, ecco perché può essere utile monitorare il mercato di frequente. Tra i conti deposito da tenere d’occhio ci sono anche il conto YouBanking, il nuovo marchio di Banco Popolare, che attualmente offre il 3,75% lordo sui vincoli annuali, al pari di conto InMediolanum di Banca Mediolanum.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.