OSSERVATORIO. Credito al consumo, tre miliardi in meno

In tempo di crisi gli italiani, lungi dal prodigarsi in spese e consumi, preferiscono risparmiare, mettendo da parte una buona percentuale dello stipendio, o, in caso di acquisti obbligati o fortemente desiderati, ricorrere al finanziamento. Quest’ultimo è fortemente incoraggiato anche dalla semplicità con cui si può, ad oggi, accedere alla rete per informarsi sui migliori prestiti personali e, perché no, trovare quello che fa al caso proprio.

Sebbene ricomincino a fare shopping gli italiani si mantengono prudenti sul credito al consumo e le prospettive del settore secondo gli operatori restano deboli. L’anno scorso ogni italiano ha ottenuto mediamente due finanziamenti: le banche e le società finanziarie hanno erogato crediti per 53 miliardi, il 5,3% in meno rispetto al 2009. Quest’anno quindi è andata un po’ meglio, se nel 2009 la recessione ha tagliato le erogazioni per 5,2 miliardi, nel 2010 il taglio ammonta solo a 3 miliardi.

I dati Assofin (l’Associazione delle società del credito al consumo) rivelano che nel 2010 sono state effettuate 112,4 milioni di operazioni, con una diminuzione dell’1,2% e un valore medio per operazione di 16.300 euro. Il segmento più consistente nel comparto è quello dei prestiti personali (vale a dire i prestiti non finalizzati ad un’operazione specifica), che nel 2010 sono cresciuti di pochissimo, vale a dire lo 0,1% (a 19,2 miliardi).

I prestiti auto (per le auto nuove e usate) sono invece diminuiti dell’11,4% a 13,5 miliardi, la causa principale è il calo registrato per le immatricolazioni. Questi anni di crisi, secondo il presidente di Assofin Valentino Ghelli, hanno dimostrato che il credito al consumo non è un ammortizzatore sociale, le famiglie hanno infatti ridotto sia la propensione al consumo che quella all’indebitamento.

Quindi prima di richiedere un prestito personale o un prestito finalizzato all’acquisto di un bene le famiglie ponderano con attenzione la scelta da effettuare: un valido aiuto per orientarsi sul mercato è il portale di comparazione prestiti di Supermoney che consente un confronto personalizzato tra le proposte di 12 società sulla base delle proprie necessità. È infatti possibile verificare le migliori offerte sia per i prestiti personali che per quelli finalizzati e trovare nei risultati tutte le indicazioni utili: importo della rata, tan e taeg, totale da rimborsare alla banca, oltre a tutta una serie di informazioni di dettaglio sugli altri costi da sostenere (spese di istruttoria, spese per coperture assicurative etc…), schede di approfondimento e fogli informativi per ogni prodotto.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.