OSSERVATORIO. Credito alle famiglie: miglioramento del profilo della domanda

Su tutta la penisola è ormai comune attingere allo strumento del prestito per acquisti di immobili o veicoli, beni ad oggi indispensabili, ma anche per beni di consumo non necessari ma altamente desiderabili e utili al miglioramento delle nostre vite, come dispositivi elettronici, tecnologia, e servizi di benessere e relax. Milioni di italiani si rivolgono alla rete per confrontare i migliori prestiti, ma chi di loro, in definitiva, acquista per davvero?

Presentato il Rapporto sul Credito alle Famiglie 2010 da Unicredit: dai dati sui finanziamenti ai privati e alle famiglie, emerge un profilo della domanda con un livello di istruzione più alto e un reddito maggiore rispetto alla domanda del 2007. La richiesta di finanziamenti da parte di laureati e diplomati è cresciuta fino al 62% nel 2009, contro il 57% del 2007, ed è aumentata rispetto agli anni passati la richiesta di credito di chi ha un reddito superiore a 1.250 euro, raggiungendo quota 54% nel 2009. Sale anche la percentuale di chi può permettersi di non pagare l’affitto mensile (minor dipendenza dall’affitto per l’80% contro il 74% del 2007).

Dal rapporto si evince inoltre che il prestito personale è un supporto trasversale alle varie fasce reddituali, rappresentando per i giovani e le neo-famiglie un strumento, in prospettiva di redditi futuri, per realizzare nuovi progetti abitativi, supportare spese straordinarie o di rinnovo: il 33% di chi ha richiesto un prestito è under 35 anni, il 48% ha tra i 35 e 54 anni.

Abbiamo pensato di fornirvi alcuni esempi di prestiti effettuando un confronto con Supermoney. Ipotizzando che il contraente sia un lavoratore a tempo indeterminato e richieda un finanziamento per ristrutturare la propria abitazione per un importo di 20.000 euro, con assicurazione e restituibile in 48 mesi, ecco i primi tre risultati emersi.

Il primo prestito casa è Prestito personale di Neos Finance, finanziamento non finalizzato ed ha una rata da corrispondere mensilmente pari a 503 euro e TAEG applicato pari al 9, 97%. Il secondo prestito casa è Risolto di Santander, con una rata mensile di 512 euro e il 10,96% di TAEG. Il terzo prestito casa è Prestito Rinnova di Unicredit Family Financing, la cui rata mensile è pari a 522 euro, mentre il TAEG applicato è pari all’12,16%.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

 

Comments are closed.