OSSERVATORIO. Diminuiscono i risparmi degli italiani: i migliori c/c per tenere al sicuro i soldi

Internet mette tra le mani dei risparmiatori una risorsa preziosa, permettendo loro di confrontare i migliori conti correnti, scovare quelli più convenienti e scartare i più esosi. Purtroppo, però, nell’ultimo periodo sono proprio i risparmi a mancare. Le ultime ricerche del settore tracciano uno scenario preoccupante, i conti correnti si svuotano, un po’ per una tendenza allo scetticismo verso gli istituti di credito ma soprattutto perché il denaro scarseggia, i risparmi si sono assottigliati fino a sparire del tutto nei casi più gravi.

L’ultimo rapporto annuale dell’Istat evidenzia un calo nella propensione al risparmio degli italiani, che nel 2010 si è attestata al 9,1%, raggiungendo così il valore più basso dal 1990. Da un parte c’è un 19,1% delle famiglie che è riuscita a mettere da parte meno soldi rispetto all’anno precedente, mentre un altro 16,2% è stato costretto a utilizzare il proprio patrimonio o ad indebitarsi. In tanti, infine, non possono contare su alcun tipo di risparmio: dall’indagine emerge che il 24,7% della popolazione “sperimenta il rischio di povertà o di esclusione sociale”.

In questo contesto non stupisce che gli italiani si tengano alla larga dagli investimenti rischiosi. Per gestire i propri risparmi in attesa di una situazione più favorevole la soluzione migliore è il classico conto corrente, che permette di accedere liberamente al proprio patrimonio in qualsiasi momento mantendolo in liquidità in banca. Attraverso Supermoney, il portale per il confronto dei conti correnti, è possibile verificare quali siano i prodotti più vantaggiosi attualmente disponibili sul mercato. Prendiamo in considerazione il profilo di un quarantenne che abbia operatività media, circa 2 mila euro sul conto (su cui accredita lo stipendio) e utilizzi sia i servizi online che quelli in filiale: la soluzione più conveniente è Conto Corrente Che Banca!, che ha un costo annuo di 46 euro (12 euro di canone e 34 di imposta di bollo).

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.