OSSERVATORIO. Il mercato delle locazioni: il punto

Per chi stia valutando la possibilità di compiere il grande passo e acquistare una residenza propria, confrontare i mutui sulla prima casa può essere una risorsa preziosa. Conoscere a fondo il mercato dei crediti e quello immobiliare permette un maggior controllo dell’attività di ricerca e abbassa il livello di ansia che, durante una transazione così onerosa e importante, può risultare provante sotto il profilo mentale. Per chi invece non dovesse ancora sentirsi pronto a un salto di questo tipo, è necessario che si informi sull’andamento del mercato – affitti.

Secondo gli ultimi dati di Tecnocasa, i canoni di affitto nel secondo trimestre del 2010 a livello nazionale hanno fatto registrare stabilità sui trilocali e una diminuzione dello 0,1% sui bilocali. Mentre nelle città più grandi si è registrata una ripresa, seppur leggera, dei valori (+0,4% per i bilocali e +0,2% per i trilocali), in controtendenza col prezzo d’acquisto degli immobili che nelle principali città italiane registrano un calo del prezzo.

I valori medi più elevati per gli affitti si registrano a Roma, dove per un bilocale servono circa 850 € al mese, mentre si arriva a 1.050 € per un trilocale, e a Milano un bilocale cosa 750 € al mese, mentre per un trilocale occorrono 1.030 € al mese. I canoni più bassi sono a Catanzaro – 280 € al mese per un bilocale e 430 € al mese per un trilocale – e a Campobasso – 300 € al mese per un bilocale e 400 € al mese per un trilocale. Nel secondo semestre 2010, chi cerca casa in affitto è per il 61% rappresentato da single (tra cui sono in aumento le richieste di separati/divorziati), la parte restante da famiglie. Riguardo all’età, il 45,4% di chi cerca casa in affitto ha tra i 18 e i 34 anni; mentre il 25,8% ha un’età compresa tra 35 e 44 anni. Il 55, 3% delle persone che cercano casa in affitto lo fanno per trovare l’abitazione principale; il 33,7% lo fa perché deve trasferirsi per lavoro; l’11% per motivi di studio. La domanda di abitazioni in affitto si concentra principalmente sui bilocali, a seguire il trilocale ed il quattro locali.

I dati Tecnocasa sottolineano infine che anche in questo secondo semestre 2010 ad alimentare la domanda di immobili in affitto ci sono persone che non riescono ad accedere al mercato del credito.

A tal proposito anche l’ultimo studio dell’Abi ha confermato che acquistare casa è diventato sempre più difficile. Il rapporto sull’andamento del mercato immobiliare delle abitazioni nel 2010, realizzato dall’Agenzia del Territorio con la collaborazione dell’Associazione bancaria italiana (Abi) ha evidenziato infatti che il numero di famiglie che ha reddito sufficiente a pagare almeno il 30% del costo annuale di una casa è crollato dal 62% del 2004 al 51% di fine 2010.

In questo contesto di difficoltà è bene fare la scelta giusta nel momento in cui si cerca casa, specialmente se si decide di acquistare un immobile. Nel momento in cui si richiede un mutuo casa è importante valutare con attenzione la propria capacità di restituzione del debito e quindi optare per una rata ‘sostenibile’ ogni mese. A tal proposito un aiuto può arrivare da comparatori online come SuperMoney, che consente di avere una panoramica dei mutui più adatti alle proprie esigenze tra quelli offerti da 40 banche, evidenziando l’importo rata mensile e il totale da restituire alla banca, oltre agli altri costi da sostenere per il finanziamento richiesto.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.