OSSERVATORIO. Il sostegno regionale per i mutui delle famiglie liguri

Arrivano dal mare le buone notizie per i mutui: la Regione Liguria ha messo a disposizione un fondo di un milione e duecentomila euro. Secondo i dati rilevati dagli istituti finanziari liguri, il numero delle famiglie insolventi del mutuo, nel terzo trimestre del 2009, è addirittura arrivato a contare una famiglia ogni cinquanta: l’1,8 %, rispetto all’1,6 % del livello nazionale, non riesce a pagare le rate del finanziamento immobiliare. Ecco le ragioni inattaccabili del fondo di sostegno previsto dalla regione, che confermano la tendenza già registrata nei primi mesi del 2009 con duecento restituzioni di appartamenti e case.

Per cercare di salvare le famiglie liguri dal collasso, infatti, oltre alla sensibilizzazione sulla necessità di una cultura del confronto in grado di guidare tutte le scelte finanziarie di notevole entità, è stata istituita la commissione a capo del fondo di supporto, composta dai rappresentanti delle maggiori organizzazioni dei consumatori, la Regione e la Filse, che attendono la collaborazione attiva degli istituti finanziari.

Il presidente della Regione, Claudio Burlando conferma l’importanza delle banche liguri e afferma che oltre al fondo di garanzia sul pagamento dei mutui, l’Abi dovrebbe assicurare la disponibilità all’apertura di un tavolo di trattative. Se gli istituti liguri, infatti, accettassero di ridurre la propria percentuale di spread e la Regione si facesse carico della parte ulteriore, le famiglie in difficoltà potrebbero uscire dalla crisi. Sostegno ai nuclei vessati dalla crisi economica, oltre alla moratoria nazionale, anche dalle istituzioni territoriali, che non trascurano le famiglie e propongono, a requisisti meno stringenti, accessibilità ai fondi Filse per più di un milione di euro, potenzialmente integrabili con l’intervento istituzionale. Sempre indispensabile, comunque, per tutte le famiglie, liguri o meno, la scelta preventiva di un mutuo immobiliare che non metta in condizioni di impossibilità di saldo, che sia equilibrato alle proprie possibilità e che, tramite confronto completo tra tutte le alternative attive sul mercato finanziario, riveli la proposta più vantaggiosa, con margini di rischio bassi o quantomeno accessibili, anche in un potenziale periodo di crisi.

Per un confronto approfondito sui mutui visita il sito Supermoney.eu

Comments are closed.