OSSERVATORIO. Investire nel mattone: le città italiane più care e i mutui migliori

Acquistare una casa è sempre un investimento importante: per questa ragione molti consumatori scelgono di ricorrere al credito bancario per rateizzare le spese senza rinunciare ad investire. Al fine di comprendere quale sia l’opzione più adeguata per le esigenze di ciascuno è possibile mettere i mutui più convenienti a confronto tenendo in considerazione anche le nostre necessità personali.

Lo sforzo economico richiesto per acquistare casa non dipende soltanto dal tipo di immobile prescelto, ma anche dalla città in cui si vuole abitare. Le quotazioni variano notevolmente da un luogo all’altro, al punto che la scelta del domicilio può diventare una questione di budget. E’ Nomisma a stilare la classifica delle città italiane più care per comprare casa: lo studio è stato effettuato sui 13 maggiori mercati immobiliari, considerando il prezzo medio ponderato (tra zone di pregio, centro, semicentro e periferia) per acquistare un’abitazione di seconda mano.

Nessuna sorpresa sul numero uno in classifica: Venezia, considerata non a caso una delle città più belle del mondo, si aggiudica il primo posto con un prezzo medio per abitazione di 3.692 euro al metro quadro. Sul secondo gradino del Podio c’è Roma, con 3.519 euro al metro quadro, seguita da Milano con una quotazione di 3.445 euro al metro quadro.

La classifica prosegue con un altro gioiello italiano, Firenze, in cui si registra un prezzo medio pari a 2.963 euro al metro quadro; troviamo poi Bologna (2.498 euro) Bari (2.410 euro), Napoli (2.119 euro). Quotazioni al di sotto dei duemila euro al metro per Torino (1.932 euro), Padova (1.847 euro), Genova (1.832 euro), Cagliari (1.726 euro), Palermo (1.458 euro) e Catania, che è la città meno costosa con una media di 1.415 euro al metro.

Una volta individuata la città migliore in cui prender casa, arriva il momento di scegliere il mutuo più vantaggioso per l’acquisto. Con l’aiuto di SuperMoney, il portale per il confronto dei mutui on line, è possibile comparare l’offerta di 40 banche e selezionare il mutuo migliore. Ipotizziamo di voler richiedere un finanziamento ventennale di 120 mila euro, da investire in un’abitazione di 180 mila euro. L’opzione più conveniente è mutuo arancio di ING Direct: scegliendo il tasso variabile il taeg è del 2,85% e la rata mensile iniziale di 653 euro; chi preferisce il tasso fisso avrà un taeg del 4,85% e pagherà ogni mese 774 euro.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.