OSSERVATORIO. Mercato immobiliare giù, ma gli italiani continuano a cercare casa

Il primo passo per procedere all’acquisto della casa dei propri sogni è ottenere il mutuo da parte della banca. Per individuare il finanziamento più adeguato alle nostre esigenze possiamo porre i mutui più convenienti del momento a confronto avendo cura di abitudini, possibilità economiche e piano di ammortamento.

 

Gli ultimi dati diffusi dall’Istat relativi al 2010 mostrano che il mercato immobiliare è in calo: diminuiscono sia le compravendite (nel quarto trimestre 2010 la diminuzione annua ha raggiunto il 3,3%), sia le richieste di mutuo (nel primo trimestre 2010 i mutui garantiti da ipoteca hanno registrato un -5,3%, quelli non garantiti un -6%).

 

Mentre calano gli acquisti, sembra però aumentare la voglia di comprare casa: uno studio del portale immobiliare Casa.it evidenza infatti, nel 2011, un aumento delle richieste di acquisto pari al 24%. “In base alle richieste pervenute al nostro portale possiamo affermare che, rispetto al 2010, il 2011 è iniziato con un incremento nella domanda di acquisto di immobili,” ha detto Daniele Mancini, Amministratore Delegato di Casa.it.”Si registra quindi un’incongruenza tra l’effettivo transato e la richiesta di acquisto, dovuto principalmente a un mancato allineamento dei prezzi di offerta rispetto alla disponibilità reali di spesa degli italiani”.

 

L’affare si conclude quando la domanda e l’offerta riescono ad incontrarsi, spesso perché il proprietario decide di abbassare il prezzo di vendita dell’immobile. Questo però non sempre avviene.

 

Per incentivare gli acquisti immobiliari è importante che i consumatori possano contare su mutui affidabili e convenienti: per avere una panoramica delle migliori offerte sul mercato è possibile utilizzare Supermoney, il portale per il confronto mutui, che permette di confrontare in tre minuti le proposte di quaranta banche. Ipotizziamo, per esempio, di richiedere un mutuo ventennale di 120 mila euro, per un immobile che ne valga 180 mila, da parte di un lavoratore a tempo indeterminato di 35 anni con un reddito netto di 3 mila euro. Tra le offerte a tasso variabile, la più vantaggiosa è Mutuo Arancio di ING Direct, che ha un taeg del 2,61% e una rata di 639 euro al mese; chi preferisce il tasso fisso può richiedere Mutuo fisso Che Banca!, con taeg del 4,97% e una rata di 775 euro al mese.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.