OSSERVATORIO. Mutui casa a tasso fisso a confronto

Sappiamo bene che gli italiani sono dei sognatori, forse perché hanno tanti secoli di storia alle spalle. Ma mai come in questo periodo si sono sentiti autorizzati a sognare di mettere un mattone sull’altro e costruirsi una casa. In realtà la casa la costruisce qualcun altro e il cittadino la compra, ma il discorso non cambia. E se i risparmi che abbiamo sotto il materasso non bastano, diventa necessario informarsi sui mutui a tasso fisso o e quelli a tasso variabile per trovare il finanziamento più vantaggioso che gli istituti bancari italiani propongono.

Crescono le richieste di mutui a tasso fisso. L’Eurirs, ovvero il parametro al quale vengono indicizzati i mutui a tasso fisso, è sceso fino ai minimi storici. Ad oggi è possibile trovare un finanziamento che arriva fino al 4%; un tasso così favorevole non si riscontrava da anni, al punto che anche per ristrutturare la propria casa, come dicevamo qualche giorno fa, può essere utile accendere un mutuo. Anche se i mutui a tasso variabile sono apparentemente più convenienti, è vero anche che in caso di rialzi del tasso d’interesse, il contraente potrebbe ritrovarsi aumenti sulla rata consistenti. Per questo quando si accende un mutuo è bene considerare tutte le variabili in gioco.

Vi portiamo un esempio, in modo da comprendere meglio cosa comporta la scelta di un mutuo. Abbiamo creato un profilo da immettere nel sistema di confronto di Supermoney. Il profilo è il seguente: il contraente ha scelto di accendere un mutuo a tasso fisso per 20 anni, allo scopo di finanziare l’acquisto della prima casa del valore di 150 mila euro; l’importo richiesto è pari a 70 mila euro. Dalla comparazione emergono alcuni risultati, vi presentiamo quelli che più si adattano ai nostri scopi. I primi due mutui risultano più convenienti in quanto prevedono l’opzione swap, ovvero l’opzione grazie alla quale il tasso d’interesse viene rinegoziato ogni 5 – 10 – 15 anni. Questa rinegoziazione permette, come in questo momento di ottenere tassi favorevoli e rate basse, ma è rischiosa in quanto subisce le oscillazioni dei mercati e del valore del denaro. Un mutuo a tasso fisso puro come l’ultimo che andremo a presentarvi, comporta una rata più alta ma costante per tutta la durata del mutuo. Passiamo ora in rassegna i risultati.

Il primo mutuo è Opzione Sicura di Unicredit Family Financing, la soluzione a tasso misto che consente di seguire proattivamente nel tempo le esigenze del cliente garantendo la massima flessibilità: é possibile infatti scegliere il tipo di tasso, fisso o variabile, da applicare al mutuo e di variarlo periodicamente nel corso della durata del finanziamento semplicemente esercitando l’opzione sicura. Le due diverse tipologie pensate da Unicredit prevedono l’una, la partenza con tasso fisso e poi il passaggio al variabile e l’altra, la partenza con il tasso variabile e poi il passaggio al tasso fisso. La rata che il cliente dovrà corrispondere è pari a 396 euro.

Il secondo mutuo è Domus Mix Multiopzione di Intesa Sanpaolo, permette al cliente di scegliere gratuitamente ogni 3 o 5 anni il tasso di ammortamento, fisso o variabile, per il periodo successivo. Domus Mix Multiopzione Triennale è disponibile con le seguenti varianti.
Domus Mix Multiopzione Triennale – Start tasso fisso, l’ammortamento del mutuo inizia a tasso fisso oppure Domus Mix Multiopzione Triennale – Start tasso variabile, l’ammortamento del mutuo inizia a tasso variabile. Domus Mix Multiopzione Quinquennale è disponibile con le seguenti varianti. Domus Mix Multiopzione Quinquennale – Start tasso fisso, l’ammortamento del mutuo inizia a tasso fisso oppure Domus Mix Multiopzione Quinquennale – Start tasso variabile, l’ammortamento del mutuo inizia a tasso variabile. La rata che il cliente dovrà corrispondere è pari a 413 euro.

Il terzo mutuo è Mutuo a Tasso Fisso di WeBank, la soluzione per coloro che desiderano conoscere, sin dalla stipula del contratto, la misura del tasso, l’importo delle singole rate e l’ammontare complessivo del debito da restituire. La banca offre la possibilità di usufruire a prezzi agevolati, di alcune società affiliate per la perizia tecnica e per gli adempimenti notarili. La rata che il cliente dovrà corrispondere mensilmente è pari a 437 euro. Come detto i risultati presentati sono indicativi per il profilo creato.

Scegliere il mutuo casa adatto alle proprie esigenze è sempre più complesso. Per questo è bene valutare tutte le variabile ed effettuare un confronto mirato tra le diverse offerte presenti sul mercato.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.