OSSERVATORIO. Mutui, in Lombardia +11% secondo Kiron

Ottenere liquidità è spesso indispensabile per effettuare grossi acquisti, avviare un’attività o per sopperire a spese improvvise. Dal momento che si tratta di un’operazione delicata è necessario prestare molta attenzione al momento della scelta, ottime possibilità derivano dalla comparazione dei migliori mutui del momento, modalità che permette di selezionare con agevolezza le proposte più competitive ed adeguate alle richieste di ciascuno.

 

Secondo le elaborazioni di Kìron sui dati della Banca d’Italia, l’erogazione dei prestiti per l’acquisto di immobili in Lombardia ha subìto un incremento dell’11% nel terzo trimestre del 2010. L’analisi del gruppo Tecnocasa conferma infatti che nei primi nove mesi dello scorso anno sono stati concessi mutui per un volume totale di 2.843 milioni di euro, cioè 273 milioni in più rispetto al 2009.

 

La regione lombarda si classifica al primo posto con un volume pari al 23% del totale delle erogazioni nazionali, e con un importo medio per i mutui pari a 134.000 euro, contro la media nazionale ferma a 124.500 euro. L’erogazione regionale a livello dei singoli capoluoghi appare tuttavia disomogenea, con una situazione in negativo nelle province di Cremona (-31%), Mantova (-10%), Bergamo (-6%), Sondrio (-2%) e Pavia (-1%), ma decisamente in positivo per le province di Lecco (+21%), Varese (+7%), Como (+6%), Brescia (+5%), Lodi (+1%) e Milano, con un aumento del 13%.

 

Partendo dall’importo medio dei mutui lombardi abbiamo voluto conoscere tramite un confronto su Supermoney quali sono i mutui casa che offrono oggi le migliori condizioni per un dipendente a tempo indeterminato che richiede un finanziamento di 130.000 euro a tasso variabile per l’acquisto di una casa di 200.000, che preveda una rata mensile di massimo 600 euro.

 

Il primo miglior mutuo è Mutuo Variabile di CheBanca! con una rata mensile di 560 euro, taeg del 2,19% e un totale di 168.478 euro da rimborsare in 25 anni. Il secondo mutuo più conveniente è Mutuo Arancio di ING Direct che prevede una rata di 563 euro al mese per 25 anni, taeg del 2,21% e un totale da rifondere pari a168.950 euro. In terza posizione troviamo Mutuo Acquisto di IWBank che propone una rata di 513 euro mensili e taeg del 2,53 %, durata di 30 anni e un totale di 184.917 euro da rimborsare alla banca.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.