OSSERVATORIO. Pesaro Urbino indebitamento al 30%: 4.000 euro oltre la media nazionale

Ormai per fare qualsiasi tipo di acquisto che superi una determinata cifra si decide di chiedere un prestito perché non si riesce a sostenere la spesa. E visto che la situazione non è delle più rosee e la maggior parte delle persone decide di rivolgersi ai finanziamenti anche banalmente per pagare le spese condominiali, ci si può tutelare mettendo i prestiti più vantaggiosi a confronto in modo da scegliere quello che siamo sicuri non ci metta in difficoltà nel restituire l’importo che richiediamo.

Secondo l’elaborazione dell’ufficio studi della Cgia di Mestre sui dati della Banca d’Italia l’indebitamento medio delle famiglie della provincia di Pesaro Urbino supera di 4mila euro la media nazionale (pari a oltre 19mila euro). Su ogni famiglia pesarese graverebbe infatti un debito di 23mila euro di debiti, derivanti dall’accensione di mutui per l’acquisto della casa, dai prestiti per l’acquisto di beni mobili, dal credito al consumo e dai finanziamenti per la ristrutturazione di beni immobili. La crescita complessiva dell’indebitamento medio sarebbe quindi del 30,8% da settembre 2008 a settembre 2010, contro una media nazionale pari al 28,7%. Valori che indicano che a fronte di 100 euro erogati dalle famiglie della provincia di Pesaro Urbino, 4,5 euro non stati restituiti agli istituti di credito: vale a dire un euro in più rispetto alla media nazionale.

Una situazione non semplice quella di Pesaro Urbino, come quella di molte altre famiglie italiane che fanno fatica a portare a termine il rimborso di un finanziamento, come un mutuo casa o un prestito personale. Per questa ragione conviene valutare con attenzione le condizioni dei finanziamenti prima che si sottoscrivano soprattutto alla luce della propria capacità di rimborsare il debito. È utile informarsi bene su cosa offre oggi il mercato e verificare su portali come Supermoney, la reale convenienza del mutuo e del prestito attraverso un confronto attento e basato sulle proprie esigenze.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.