OSSERVATORIO. Prestiti a tasso zero a San Benedetto del Tronto

Richiedere un prestito è un’ottima soluzione per affrontare degli acquisti e diluire il prezzo dei beni per mezzo di comode rate mensili. Per capire quale sia l’offerta di credito più adeguata alle nostre esigenze è possibile mettere i prestiti più convenienti del momento a confronto così da selezionare le offerte più mirate ed aderenti alle nostre esigenze.

 

Il supplemento statistico di Bankitalia “Moneta e banche” sul mercato del credito riporta che i tassi d’interesse applicati ai mutui concessi alle famiglie hanno subito un incremento mentre i prestiti si sono mantenuti sostanzialmente stabili. Il Comune di San Benedetto del Tronto ha istituito prestiti a tasso zero per gli studenti universitari figli di disoccupati, importo massimo concedibile di 5.164,57 euro con rimborso in tre anni. Le domande vanno presentate entro il 31 di ottobre 2011.

 

Vediamo i dettagli: l’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto ha deciso di estendere un beneficio esistente sin dal 2000 anche ad altre categorie di cittadini prevedendo la concessione di prestiti a tasso zero a lavoratori in difficoltà residenti a San Benedetto del Tronto con figli universitari fiscalmente a carico. In particolare possono accedere all’iniziativa lavoratori disoccupati, in cassa integrazione o in mobilità con figli iscritti regolarmente all’Università e non fuori corso.

 

L’importo massimo che si può ottenere è di 5.164,57 euro da restituire in tre anni, è il Comune a farsi carico del pagamento degli interessi. L’intervento vale per l’ano accademico 2010/2011 e le domande si possono presentare entro il 31 ottobre 2011. Per visionare il bando integrale è possibile visitare il sito del Comune di San Benedetto del Tronto.

 

L’iniziativa è esemplare e può rappresentare un valido aiuto per chi è in momentanea difficoltà, anche se ovviamente non tutti potranno fruirne.

 

In ogni caso chi ha necessità di richiedere un prestito personale può anche decidere di rivolgersi al mercato e valutare le offerte presenti. Per scegliere quella più conveniente e in linea con le proprie esigenze è possibile avvalersi di comparatori online come Supermoney, che consentono di confrontare i prestiti personali migliori tra quelli delle principali banche. Verifichiamo allora tramite Supermoney le proposte più vantaggiose per un giovane venticinquenne, con fonte di reddito limitata, che per mantenersi agli studi ha bisogno di 5.000 euro di liquidità (con assicurazione) da restituire in tre anni.

 

Al primo posto si posiziona Creditopplà fisso di Ubi Banca, con rata da 167 euro al mese, taeg del 13,18% e totale da rimborsare di 6.017 euro. Segue Prestito Contante di Unicredit con la stessa rata da 167 euro al mese e totale da rimborsare sempre di 6.017 euro, piccola differenza rispetto al primo classificato il taeg del 13,19%.

 

Al terzo posto c’è infineCreditopplà Unico Tasso Fisso – sempre di Ubi Banca – con rata da 168 euro, taeg del 13,56% e totale da restituire alla banca di 6.046 euro.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.