OSSERVATORIO. Prestiti in rialzo soprattutto per le imprese

Il mondo è bello perché è vario, quante volte l’avremo sentito dire? E’ vario anche perché ci sono persone che vanno in controtendenza, come quelle che vanno in ferie a luglio perché c’è meno gente e stare in città ad agosto è stupendo perché è deserta, e quelli che prendono vanno in vacanza dopo che tutti gli altri sono tornati. E per alcune persone è anche necessario chiedere un finanziamento per andare in vacanza, perché non si riesce a rinunciare ad un po’ di relax, ma allo stesso tempo manca la liquidità necessaria. Per non avere sorprese, però, è consigliabile informarsi sui prestiti personali in modo da essere pronti nel momento in cui si sceglie quello più adatto alle proprie esigenze.

Il tasso di crescita dei prestiti bancari nel mese di novembre 2010 è in ripresa secondo il nuovo Bollettino Statistico della Banca d’Italia. A ottobre 2010 il tasso di incremento dei prestiti (del 4,6%) era in lieve rallentamento rispetto al mese precedente, mentre a novembre la crescita sui dodici mesi dei prestiti totali si attesta al 5,1%. E il discorso è valido sia per le imprese che per i privati, la cui tendenza però, come dicevamo qualche giorno fa, è quella di chiedere prestiti per importi inferiori a 5.000 euro, ad esempio per andare in vacanza visto che questi dati sono stati rilevati in particolare per il mese di dicembre.

Il tasso di crescita dei prestiti relativo alle imprese è in rialzo portandosi al 2,4%, come in salita risulta la consistenza dei prestiti per le società non finanziarie, pari a 874,69 miliardi a novembre, con un incremento dell’1,97% rispetto allo stesso mese del 2009. I prestiti alle famiglie invece si mantengono piuttosto stabili: l’incremento tendenziale nel mese di novembre è stato del 7,8 % ed era stato del 7,9 % in ottobre.

Gli italiani che desiderano richiedere un prestito personale o finalizzato oggi possono usufruire di molte possibilità provenienti dal mercato, per questo abbiamo pensato di fornirvi alcuni esempi effettuando un confronto con Supermoney. Ipotizzando che il contraente di 35 anni voglia richiedere una liquidità di 6.000 euro, da rimborsare in 30 mesi, senza nessuna preferenza riguardo la modalità di rimborso e senza assicurazione sul finanziamento, ecco i primi tre risultati emersi. Il primo prestito è Prestito Webank Small di Webank con una rata mensile di 219 euro, Taeg 7,23 %, per una quota complessiva da rimborsare di 6.558 euro. Il secondo è il Prestito Findomestic che prevede un importo di rata mensile di 222 euro, con un Taeg pari a 8,69 %, e un totale di 6.670 euro. Il terzo prestito più conveniente per il nostro profilo è Prestito Contante di Unicredit, con una rata di 225 euro al mese, per un totale di 6.748 euro e Taeg al 9,72 %.

Per ottenere una valutazione sui prestiti più convenienti attualmente offerti dagli istituti bancari, si può effettuare un confronto personalizzato nel portale prestiti di Supermoney.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.