OSSERVATORIO. Prestiti per lavoratori precari: ecco come ottenerli

Numerosi risparmiatori fanno ricorso al denaro delle banche per affrontare spese consistenti, le esigenze dei consumatori sono svariate e le banche hanno predisposto un’offerta molto ampia per soddisfare le richieste di ciascuno. Al fine di orientarsi costituisce un’ottima opportunità informarsi su come ottenere un prestito personale, una particolare tipo di finanziamento che può ben conciliarsi con svariate necessità: vacanze, cerimonie, studi ma anche spese di tutti i giorni.

 

Alcune categorie di risparmiatori possono usufruire di mirate offerte di credito come ad esempio i giovani che hanno diritto a richiedere i prestiti agevolati per studenti. La situazione è più complessa per i giovani lavoratori.

 

Il “posto fisso”, per i giovani italiani, infatti, si è trasformato in un miraggio: la parola d’ordine, per i lavoratori di oggi, è flessibilità, un’espressione che sempre più spesso è sinonimo di precariato. Tra gli svantaggi della tanto decantata flessibilità, c’è la difficoltà dei dipendenti atipici o a tempo determinato nell’accesso al credito: le banche, infatti, considerano (non a torto) questi lavoratori meno affidabili e impongono dunque condizioni più restrittive per l’attivazione di prestiti personali e mutui.

 

Se ottenere un mutuo senza il posto fisso è quasi una “mission impossible”, per i prestiti la situazione è meno complessa. Molti istituti di credito offrono soluzioni di finanziamento destinate anche ai lavoratori a tempo determinato, si tratta dunque di esplorare il mondo del credito per trovare quella più vantaggiosa. Con l’aiuto di SuperMoney, il portale per il confronto prestiti on line, è possibile valutare le offerte di numerose banche e trovare quella più adatta in base al proprio profilo: per esempio, per un lavoratore a tempo determinato che voglia richiedere un prestito di 5 mila euro, restituibile in 5 anni, l’opzione migliore è prestito Findomestic, con taeg dell’11,84% e rata mensile di 109 euro.

 

Il sito offre agli utenti tutte le indicazioni utili sulle principali banche e finanziarie che erogano prestiti in Italia: è possibile informarsi sui prestiti Agos, società specializzata nel credito al consumo, ottenere tutte le informazioni sui finanziamenti Prestitempo, divisione per il credito alle famiglie di Deutsche Bank, valutare i prestiti Compass e i finanziamenti BNL e così via.

 

In assenza di un reddito stabile, la banca chiederà alcune garanzie ulteriori oltre allo stipendio, prima di concedere il prestito, per esempio la firma di un garante o la stipula di un’assicurazione contro la perdita dell’impiego. Con questa polizza, nel caso in cui il debitore dovesse perdere il posto di lavoro, l’assicurazione si farà carico di un certo numero di rate. Queste polizze comportano naturalmente un costo aggiuntivo per il richiedente, ma in alcuni casi possono rivelarsi una buona soluzione per mettersi al riparo dal rischio di insolvenza.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.