OSSERVATORIO. Prestiti personali, costi elevati

I prestiti personali sono in calo ma nel supplemento dell’ultimo bollettino statistico delle Banca d’Italia emerge una situazione ancora più drammatica. Le famiglie italiane sono indebitate, mutui e prestiti personali sono le preoccupazioni prinicipali. Da un’indagine della Commissione Finanze della Camera sui prestiti personali emergono dati poco confortanti; a fine gennaio l’ammontare dei prestiti personali concessi alle famiglie è diminuito del 6,4% rispetto ai dati dell’anno scorso. Nonostante ciò la richiesta di prestiti personali e mutui è cresciuta; si evidenzia inoltre un calo dei tassi d’interesse, tanto che il Taeg a gennaio è sceso al 2,89% rispetto al 3,01% di dicembre del 2009. Le famiglie italiane però continuano ad avere serie difficoltà a rispettare le scadenze delle rate del prestito personale.

La Commissione Finanze della Camera ha inoltre condotto un’indagine conoscitiva del settore finanziario dei prestiti personali. I risultati ottenuti indicano che i prestiti personali offrono scarsa tutela ai consumatori, hanno costi troppo elevati e superiori alla media europea e sono poco trasparenti. I tassi passivi applicati ai prestiti personali in Italia, secondo quanto emerso dall’indagine della Commissione Finanze della Camera, sono risultati superiori dell’1,5%, rispetto alla media europea. Considerando che il numero degli istituti di credito è elevato, la concorrenza per avere tassi invoglianti, dovrebbe essere spietata e invece, i tassi non accennano a diminuire e i costi restano sempre alti. Nonostante le indagini svolte dalla Commissione Finanza della Camera e dalla Banca d’Italia, la situazione non accenna a migliorare, sembrerebbero necessarie norme più severe e restrittive nei confronti di tutti gli Istituti di Credito attivi sul nostro mercato ( circa 171 ). Insomma la situazione per quel che riguarda i prestiti personali non è tra le più floride. Per coloro che necessitano di un finanziamento si consiglia di valutare e comparare tutte le possibilità offerte dal mercato e scegliere quella con il tasso d’interesse più conveniente.

Per un confronto approfondito dei prestiti personali visita il sito Supermoney.eu

Comments are closed.