OSSERVATORIO. Rc auto: la Legge Stabilità aumenta i controlli sulle auto senza assicurazione

Il maxiemendamento sulla legge stabilità approvato in fretta e furia dal Governo uscente nel corso del weekend contiene un’interessante novità sulla rc auto: saranno infatti potenziati i controlli sulle vetture prive di assicurazione auto, con l’aiuto dei sistemi elettronici come tutor, autovelox e telecamere delle Ztl. Un provvedimento che ci si augura risolutivo anche nella lotta al caro – assicurazioni, una vera  e propria piaga per i consumatori italiani che sempre più numerosi si rivolgono ai servizi del web di comparazione fra le polizze auto per individuare le più convenienti e combattere in tal modo una spesa che cresce di anno in anno.

I nuovi provvedimenti sono contenuti in tre commi aggiuntivi all’articolo 193 del Codice della Strada, che stabilisce l’obbligo di circolazione solo con polizza di responsabilità civile verso terzi: “L’accertamento della mancanza di copertura assicurativa obbligatoria del veicolo può essere effettuato anche mediante il raffronto dei dati relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature (…) omologati ovvero approvati per il funzionamento in modo completamente automatico e gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale (…)”. Le targhe registrate con gli strumenti di controllo elettronico saranno confrontate con le banche dati delle compagnie assicurative, permettendo così di scoprire immediatamente chi circola senza essere assicurato, oppure con una polizza scaduta o contraffatta. Il provvedimento mira a contrastare il preoccupante fenomeno dei veicoli privi di assicurazione, che secondo gli ultimi dati Aci hanno raggiunto i 3,5 milioni.

La presenza di auto fantasma sulle strade italiane rappresenta una delle principali cause dei continui aumenti dell’assicurazione auto assieme al costo dei sinistri e alle truffe ai danni delle compagnie assicurative. Gli incidenti causati da veicoli non a norma costituisce un costo significativo affrontato dalle assicurazioni del settore le quali, per compensare l’esborso, sono costrette a rivalersi sugli automobilisti onesti.

La documentazione fotografica prodotta dai dispositivi come tutor e autovelox, specifica la Legge, “costituisce atto di accertamento (…) in ordine alla circostanza che al momento del rilevamento un determinato veicolo, munito di targa di immatricolazione, stava circolando sulla strada”. Per chi viene “pizzicato” a circolare senza rc auto la punizione sarà una multa da 798 a 3.194 euro e il sequestro del veicolo.

Meglio dunque prevenire: per non rischiare di incappare in compagnie assicurative fasulle ed evitare di pagare premi da capogiro, è buona regola confrontare numerosi preventivi rc auto. Il servizio di confronto assicurazioni on line di SuperMoney permette di valutare le offerte di 20 compagnie, sia tradizionali, come Generali, Unipol, Allianz e così via, sia on line, come Direct Line, una delle compagnie dirette leader del settore, Zuritel, compagnia diretta del gruppo Zurich e molte altre. Scegliendo la polizza giusta è possibile risparmiare fino a 500 euro sul premio.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.