OSSERVATORIO. Rc auto, proposta dal Regno Unito: polizza più economica con telecamera a bordo

In Italia le polizze Rc auto sono le più care d’Europa con una spesa media che è quasi il doppio di quella dell maggior parte dei vicini europei. Ciò nonostante rincari e aumenti dei prezzi sono all’ordine del giorno e al consumatore non resta che fare da sé andando in cerca della compagnia assicurativa che meglio risponde alle sue esigenze di guida e di spesa. Per semplificare questa procedura, altrimenti molto complessa, esistono fortunatamente molti strumenti che permettono, in rete, di confrontare le migliori assicurazioni auto in pochi click.

E mentre nel nostro Paese si susseguono le polemiche legate al caro- rc auto, con automobilisti, associazioni dei consumatori e agenti che chiedono a gran voce un intervento del Governo, dall’Inghilterra arriva un’idea innovativa dedicata ai neopatentati. La compagnia inglese Marmelade ha infatti proposto ai suoi giovani clienti di montare una telecamera sulla propria auto, in cambio di una riduzione sulla polizza.

Questa strumentazione tecnologica, piazzata all’interno dell’abitacolo, ha lo scopo di registrare informazioni sullo stile di guida del neopatentato (ad esempio accelerazione del veicolo, velocità in curva e tempo di frenata), che vengono poi inviate alla compagnia di assicurazione. In base a questi dati, la società potrà decidere quale tariffa applicare al guidatore. In caso di buona condotta il premio assicurativo verrà ridotto, ma se lo stile del neopatentato sarà giudicato troppo “sportivo” il rischio è di subire un rincaro fino a 400 sterline sull’rc auto: in questo caso, però, la telecamera invierà un avviso preventivo all’automobilista, che potrà così rivedere le proprie abitudini di guida prima di essere “punito” dalla compagnia di assicurazione.

Al momento, questa iniziativa è valida solo nel Regno Unito e negli Stati Uniti, dove la Marmalade offre ai neopatentati l’opportunità di acquistare in leasing una macchina con all’interno i dispositivi di controllo. Non è escluso, però, che qualche compagnia italiana decida di cogliere il suggerimento.

Nel nostro Paese i neopatentati che non possono usufruire della classe di merito di un parente, come previsto dalla legge Bersani, pagano infatti polizze molto salate, come è possibile verificare attraverso Supermoney, il portale per il confronto delle assicurazioni auto. In una città come Torino, uno studente ventenne fresco di patente pagherà dai 1.518 euro ai 2.756 euro di assicurazione; prezzi che aumentano spostandosi a sud, visto che nella capitale lo stesso profilo deve sborsare dai 1.643 ai 3.002 euro; a Bari, infine, le tariffe per il neopatentato in questione vanno dai 2.055 ai 3.394 euro. Nonostante i prezzi elevati, scegliendo la polizza giusta si possono risparmiare oltre mille euro.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.