OSSERVATORIO. Rialzo tassi, allo studio dell’Economia una manovra frena mutui

Ottenere l’erogazione del credito da parte delle banche è importante al fine di avviare una nuova attività e investire i propri risparmi nell’acquisto di un’abitazione. Per orientarci tra tutte le opportunità che le banche hanno predisposto una delle soluzioni migliori è mettere i mutui più vantaggiosi del momento a confronto, avendo cura al momento della scelta, di selezionare quelli più in linea con le nostre abitudini, esigenze e possibilità.

 

In questo momento mentre l’Euribor a tre mesi – il tasso di riferimento dei mutui variabili e dei prestiti al consumo – registra un nuovo aumento (dall’ 1,356 all’1,361), molte famiglie stanno pensando di rinegoziare il mutuo con la propria banca, passando dal tasso variabile a quello fisso per mettersi al riparo da ulteriori rincari.

 

Per agevolare i risparmiatori in questo passaggio, i tecnici del ministero dell’Economia, in collaborazione con l’Abi, stanno studiando alcune soluzioni in vista del Piano di Sviluppo che sarà presentato al primo Consiglio dei Ministri di maggio, che si terrà probabilmente il giorno 6.

 

Ci sono due diverse ipotesi allo studio: quella di una moratoria o, in alternativa, quella di offrire alle famiglie una facilitazione per trasformare il mutuo da variabile a fisso, probabilmente congelando l’attuale livello dei tassi maggiorato dello spread (il ricarico che ogni banca decide autonomamente di aggiungere al tasso base quale proprio ricavo). Questo provvedimento, secondo le stime dell’Associazione bancaria, potrebbe coinvolgere il 47% dei consumatori che nel 2010 ha scelto un mutuo a tasso variabile, a fronte di un 24% che aveva optato per il tasso fisso, un 26,5% che ha scelto il variabile con un tetto e un 2,5% che ha scelto il misto.

 

Chi invece si appresta in questo momento alla scelta di un finanziamento per la casa può rivolgersi a Supermoney, il portale per il confronto mutui, che permette di valutare le offerte di 40 banche – a tasso fisso e variabile – e di selezionare quella più conveniente in base alle proprie esigenze, risparmiando fino a 500 euro al mese sulla rata.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.