OSSERVATORIO. Risparmio: gli italiani preferiscono depositare i soldi in banca

Confrontare online i conti correnti per scegliere il più adatto alle proprie esigenze rappresenta per gli italiani una grande innovazione. Ciò anche alla luce di una verità, ad oggi, confortata dai numeri: siamo un popolo di tradizionalisti, duri ad abbandonare le vecchie abitudini e orientati a evitare l’ignoto. Valutare alternative nuove, anche se speso vantaggiose, non fa parte esattamente dell’orientamento generale del cittadino medio. Non che questo sia necessariamente un difetto, intendiamoci. È però un dato di fatto, il quale assume validità assoluta se traslato in ambito investimenti e risparmio.

Nel settore investimenti gli italiani non amano il rischio: otto su dieci non ci pensano proprio ad affidare i propri risparmi ad azioni, obbligazioni, fondi di investimento o polizze e scelgono piuttosto di lasciare il proprio patrimonio depositato in banca, al sicuro, o in alternativa investendo in beni materiali di sicuro affidamento. E’ questo il ritratto dei risparmiatori italiani che emerge in una ricerca condotta da Gfk Eurisko – Multifinanziaria Retail Market per conto della Consob. Dal sondaggio, effettuato a fine 2010, emerge che solo il 20% degli investitori ha nel proprio portafoglio almeno un prodotto rischioso: nel 2007 erano il 25%. Colpa della crisi finanziaria, che ha scoraggiato i consumatori facendo perdere loro quel poco di fiducia che riponevano nel settore.

Per far fruttare i risparmi faticosamente messi da parte, gli italiani preferiscono di gran lunga puntare su prodotti remunerativi ma a rischio zero: è questa una delle ragioni che negli ultimi anni ha spinto sempre più persone a investire nei conti deposito, che offrono buone rendite a fronte di un rischio quasi nullo.

Dopo il rialzo dei tassi annunciato in aprile dalla Bce, i conti deposito sono diventati ancora più vantaggiosi, aumentando la retribuzione degli interessi. Vediamo attraverso il servizio di confronto conti deposito di Supermoney quali sono i prodotti attualmente più remunerativi: vincolando per 12 mesi una somma di 10 mila euro è possibile ottenere il 2,56% netto, pari a 256 euro, con Eurodeposit di Privatbank; ContosuIBL di IBL Banca offre un tasso netto del 2,37% annuo, pari a 237 euro di guadagno; al terzo posto c’è IW Power 365 Turbo di IW Bank, con un tasso dell’1,90% pari a 190 euro di rendita annuale. Attualmente sono attive anche diverse promozioni sui conti vincolati, ne citiamo alcune a titolo di esempio: Webank propone ai nuovi clienti che aprono un conto entro il 15 luglio 2011 (e attivano la linea vincolata a 12 mesi entro il 5 agosto) rendite lorde del 3,5%; ING Direct offre il 3% lordo ai nuovi clienti che scelgono Conto Arancio con vincolo di 12 mesi entro il 15 giugno; IBL Banca fino al 30 giugno promuove il suo ContoSuIBL garantendo un tasso lordo del 3,75% sul nuovo vincolo a 24 mesi e infine con Che Banca!, chi apre un nuovo conto deposito entro il 31 maggio e vincola almeno 500 euro per 12 mesi entro il 30 giugno, ottiene in regalo un un buono di 100 euro da spendere negli hotel Best Western di tutto il mondo oppure un buono acquisto di 100 euro da utilizzare su laFeltrinelli.it.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.