OSSERVATORIO. Rivoluzione alla guida in Usa: il parcheggio si trova col cellulare

Hai appena realizzato il sogno di acquistare una 4 x 4, maestosa, imponente e con i cerchi in lega. Gli amici ti dicevano di lasciare perdere, che solo di assicurazione avresti pagato un occhio della testa. Tu li hai messi a tacere confrontando le polizze auto su internet e scovandone una che, nonostante la cilindrata e il numero di cavalli, ti consente di non spendere cifre esorbitanti e adesso, finalmente, scorrazzi orgoglioso nel centro urbano. Il problema ora è: dove lo parcheggio questo bestione?

Niente più ricerca disperata di parcheggio in centro città, niente più multe per divieto di sosta: presto potrebbe essere il cellulare a segnalarci i posteggi liberi più vicini. A San Francisco questa invenzione è già realtà, si chiama SFpark ed è costata 20 milioni di euro: in pratica, la città è stata disseminata di sensori wireless che inviano ai telefonini le informazioni sui posti auto disponibili. Fino ad ora 12 mila persone hanno scaricato l’applicazione di SFpark, che mira a ridurre il traffico semplificando la ricerca del parcheggio.

Se l’iniziativa andrà a buon fine, è facile immaginare che saranno molte le città a seguire l’esempio di San Francisco. Bisognerà però risolvere una questione spinosa, che nella città statunitense ha già scatenato molte polemiche: quella della sicurezza. Il cellulare è infatti una distrazione quando si è alla guida e il suo utilizzo potrebbe risultare pericoloso, soprattutto nelle zone ad alta densità di traffico. In attesa che la novità arrivi anche in Italia, meglio dunque procurarsi un’assicurazione auto che metta al riparo da eventuali distrazioni al volante: con Supermoney, il portale per il confronte delle assicurazioni auto, è possibile confrontare i preventivi di diverse compagnie e scegliere la polizza più adatta alle proprie esigenze, ottenendo un risparmio fino a 500 euro.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

 

Comments are closed.