P.A. Al via “La Buona Pratica”: Cittadinanzattiva premia i servizi che funzionano

Un riconoscimento da parte dei cittadini ai servizi che funzionano. Questo il senso del Premio "La Buona Pratica" istituito nel 1997 da Cittadinanzattiva per promuovere e incentivare azioni di miglioramento nel settore della sanità, dei servizi pubblici e della Pubblica Amministrazione, valorizzando in particolare collaborazioni tra pubblico e privato e la partecipazione attiva sia dei cittadini che degli stessi operatori dei servizi. Grazie ad un contributo del Ministero delle attività produttive, l’edizione 2006 del Premio presenta la novità di una sezione speciale dedicata a pratiche innovative nei servizi assicurativi, con particolare riferimento all’RC auto.

Una giuria di esperti esaminerà esperienze di successo realizzate da imprese che erogano servizi al cittadino, Amministrazioni Pubbliche, strutture sanitarie ospedaliere e territoriali, organizzazioni pubbliche e private, scuole, associazioni, singoli cittadini. Verranno prese in considerazione azioni che riguardano i seguenti settori: sanità, trasporti, telecomunicazioni, energia (acqua, luce e gas), ambiente (pulizia e igiene), pubblica amministrazione, servizi postali e assicurativi, servizi bancari e finanziari, servizi alla persona (assistenza, ristorazione scolastica e ospedaliera), scuola e università, cultura. Ai fini di una corretta interpretazione del Premio, si definisce Buona Pratica ogni iniziativa di successo volta a migliorare contestualmente l’efficienza (economicità) e l’efficacia (come modalità per soddisfare, in maniera adeguata, i bisogni e le aspettative dei cittadini) della gestione ed erogazione dei servizi.

Il bando che scade il 31 maggio 2006 è aperto solo ai progetti che abbiano avuto un concreto inizio non prima del gennaio 2004.I vincitori verranno premiati ad ottobre 2006 nel corso di una cerimonia pubblica, con l’assegnazione di un premio di 2.500 euro, che dovrà essere investito per il miglioramento dell’azione premiata.

Singoli cittadini, associazioni, aziende, P.A., strutture sanitarie pubbliche o private potranno far pervenire le segnalazioni di buone pratiche a Cittadinanzattiva, via Flaminia 53, 00196 Roma, fax 06-36718333, e-mail: buonepratiche.sanita@cittadinanzattiva.it (per buone pratiche in sanità), buonepratiche.servizi@cittadinanzattiva.it (per buone pratiche nel campo dei servizi pubblici e della P.A.). Dal sito www.cittadinanzattiva.it si può accedere alla banca dati per inserire buone pratiche, consultare i progetti raccolti negli anni, prendere visione dei bandi per partecipare.

Comments are closed.