P.A. Cnipa e operatori telefonici, al via nuovo sistema telematico federato

Via libera agli accordi quadro per il completamente delle fasi di aggiudicazione della gara multifornitore promossa dal CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione ) per la grande superstrada digitale della Pubblica Amministrazione italiana nel sistema di connettività. Ieri infatti Stefano Parisi, amministratore delegato di Fastweb e Luca Torrigiani, responsabile PA di EDS; Corrado Sciolla, amministratore delegato di BT Albacom; Paolo Dal Pino, amministratore delegato di Wind, e Marcello Caruti, direttore commerciale PA di Telecom Italia, quali rappresentanti dei provider telefonici vincitori della gara, hanno infatti sottoscritto in modalità digitale i relativi contratti.

Gli accordi permetteranno lo sviluppo di un nuovo sistema telematico federato, ovvero condiviso con le Autonomie locali e governato con una apposita commissione di indirizzo. "La collaborazione dei più importanti operatori di telecomunicazione presenti in Italia – ha spiegato Livio Zoffoli, presidente del CNIPA – è determinante per il buon esito del progetto e consentirà di integrare i propri servizi personalizzandoli per la Pubblica Amministrazione".

In particolare, si crea – spiega una nota – un sistema che rende compatibili i servizi delle Pubbliche am-ministrazioni centrali e territoriali evitando duplicazioni e ridondanze. SPC ha caratteristiche innovative e, grazie all’introduzione di nuovi servizi, negli uffici pubblici si potrà usare Internet-SPC non solo per l’interoperabilità e la trasmissione dati, ma pure per telefonare (Voice over IP), con considerevoli risparmi nei costi. Sarà anche possibile accedere in movimento ad Internet e alle proprie banche dati uti-lizzando tecnologie wi-fi e telefonia mobile, in uno scenario in cui è garantito un elevato grado di sicu-rezza e di protezione dei dati sensibili dei cittadini e delle imprese.

Zoffoli ha inoltre sottolineato come "le ricadute del sistema siano destinate a determinare effetti positivi non solo in termini funzionali ed economici, ma anche pratici per i cittadini e le imprese che così non saranno più costretti ad essere fattorini di se stessi nei confronti della burocrazia pubblica".

Comments are closed.