P.A. Da oggi si può videochiamare il Comune di Milano

Videochiamare il Comune di Milano? Da oggi si può. E’ stato presentato ed attivato un nuovo servizio che va ad aggiungersi all’Infoline 020202: la web camera. Per gli over 80 poi è disponibile la teleassistenza gratuita: un operatore, una volta a settimana, contatta l’utente e, se alla terza telefonata non riceve risposta, scatta l’allarme. Ad oggi il servizio è stato attivato per circa 5000 utenti. Lo riferisce il Comune di Milano in una nota.

"È un’iniziativa unica a livello nazionale – ha detto l’assessore ai Servizi civici e Semplificazione, Stefano Pillitteri – La caratteristica rilevante del servizio è che si crea un rapporto diretto con i cittadini e un’informazione interna che prima non c’era. Il nuovo servizio è gratuito e utilizzabile tramite il portale del Comune di Milano. Il cittadino visualizza con l’operatore le stesse pagine web e insieme a lui può compilare, ad esempio, un modulo dell’Anagrafe".

L’Infoline 020202, il cui start up risale al 2 luglio 2007, acquista due nuovi servizi. "Un numero unico – spiega la nota – che da oggi non è più solo un contact center ma un luogo dove i cittadini utenti sono accolti e assistiti 24 ore su 24 e dove viene offerta la possibilità di ricevere una risposta multicanale (via telefono, fax, web, sms, e-mail o per posta)". Il costo di una telefonata allo 020202 è quello di una qualsiasi chiamata ad un numero del Comune, la videochiamata è gratuita, esclusi i costi di connessione internet.

Seimila le telefonate al giorno a cui rispondono 94 operatori disponibili 24 ore su 24 per tutti i servizi del Comune: Ecopass, certificati anagrafici, Ici e altre esigenze, riunendo così in una "voce" sola ben 16 diversi numeri verdi.

Comments are closed.