P.A. Intervista a G. Risso (Fit): “Pagare i contributi Inps è possibile già in 22mila tabaccherie”

La convenzione tra la Federazione italiana tabaccai e Reti Amiche, progetto del ministero della Pubblica amministrazione e dell’Innovazione, tarda ad andare in porto. Contributi alle colf pagabili in tabaccheria? Più comodo, ma per ora questa possibilità resta sulla carta. I tabaccai romani, rispondono di non offrire questo servizio, fatta eccezione per pochi casi; molti non lo conoscono, alcuni attendono da tempo l’attivazione ma non sanno a chi dare la colpa. A essere responsabile del funzionamento dei servizi Reti Amiche presso le tabaccherie è la Fit, Federazione italiana tabaccai. Giovanni Risso, presidente nazionale della Fit, completa il quadro dell’attuale situazione emersa dall’indagine di Helpconsumatori.

Reti Amiche sostiene che per fine febbraio il servizio sarà definitivamente attivo, quali sono le previsioni della Fit?
La previsione è a tutt’oggi ampiamente rispettata. Le 22mila tabaccherie sono attive sui servizi
attualmente disponibili, sia per quanto riguarda il pagamento dei contributi Inps per i lavoratori domestici sia per il riscatto degli anni di laurea aifini pensionistici.

Ritardi nell’attivazione, problemi tecnici: alcuni tabaccai si sono lamentati a proposito delle complicazioni incontrate. Da chi dipendono?
Nonostante qualche ritardo nella primissima fase dovuto anche all’avvio della sperimentazione della nuova attività, volta a garantire l’assoluta inviolabilità dei dati trattati, a oggi tutti i tabaccai muniti della tecnologia richiesta risultano attivi sul servizio. La stima approssimativa è, come già detto, di circa 22mila tabaccherie attive.

Tra i tabaccai c’è gran confusione, chi non sa nulla di questa possibilità, chi invece non sa come eseguire l’operazione. Nessuno se la sente di assicurare al cliente di non fare un viaggio a vuoto. La Fit ha promosso una campagna informativa?
Come sempre, in occasione di un nuovo servizio proposto in tabaccheria, svolgiamo una preventiva campagna attraverso gli articoli sul nostro organo di stampa "La voce del Tabaccaio", le newsletter, i comunicati sul sito www.tabaccai.it, gli sms. Partito effettivamente il servizio, i tabaccai attivi hanno ricevuto tutte le informazioni del caso e i dettagli operativi anche per mezzo di comunicazioni trasmesse in tempo reale proprio tramite il terminale per il gioco del Lotto. In ogni caso, possono comunque contattarci per qualsiasi ulteriore esigenza.
On-line, sul sito Lottomatica, c’è un elenco di tabaccai abilitati a erogare il servizio molti dei quali però dicono di non offrirlo.
L’elenco delle rivendite abilitate a tale servizio è fornito dalla Lis Finanziaria, il gestore informatico a cui la Fit ha affidato il servizio di incasso informatizzato dei contributi. Lo stesso viene periodicamente aggiornato sulla base di tutte le variazioni che riguardano la rete di vendita: abilitazioni, sospensioni e via dicendo.

Chi vuole pagare i contributi Inps con questo metodo come può fare per riconoscere in modo veloce il tabaccaio che ne dispone?
A tutti i tabaccai è già stata inviata una vetrofania con il logo "Reti Amiche" per identificare la rivendita come aderente al progetto. Ora stiamo realizzando anche altro materiale.

Martina Chichi

Comments are closed.