P.A. Istat diffonde conto economico I trimestre 2007

Nei primi tre mesi del 2007 saldo corrente (risparmio) negativo per le Amministrazioni Pubbliche. Lo rende noto l’Istat, con la pubblicazione del conto economico trimestrale delle P.A. Secondo l’istituto di statistica, il settore segna infatti meno 12.376 milioni di euro, contro il valore negativo di 10.771 milioni di euro nel corrispondente trimestre del 2006, con una incidenza negativa sul Pil pari al 3,4% (meno 3,1% nel corrispondente periodo dell’anno precedente).

Tra gennaio e marzo di quest’anno l’indebitamento al netto degli interessi passivi (saldo primario) è anch’esso risultato negativo e pari a 5.384 milioni di euro (meno 5.301 milioni di euro nel corrispondente trimestre del 2006), con una incidenza negativa sul Pil dell’1,5% pari a quella registrata nel corrispondente trimestre del 2006. I dati Istat indicano un aumento tendenziale per le entrate totali del 2,9%, con un’incidenza sul Pil del 39,4% (40,3% nel corrispondente trimestre del 2006).

Aumento tendenziale del 2,9% per le entrate correnti, a causa della crescita delle imposte dirette (più 6,3%), delle imposte indirette (più 2,7%), dei contributi sociali (più 1,2%) e della diminuzione delle altre entrate correnti (meno 0,6%). Le entrate in conto capitale hanno invece registrato una riduzione in termini tendenziali dello 0,1%, dovuta all’effetto combinato della diminuzione delle imposte in conto capitale (meno 32,9%) e della crescita delle altre entrate in conto capitale (più 1,7%). Nel primo trimestre 2007 le uscite totali hanno avuto un’aumento in termini tendenziali del 3,7%. Il loro valore in rapporto al Pil è stato pari al 45,5% (46,2% nel corrispondente trimestre del 2006).

Segno positivo del 3,8% per le uscite correnti. Tale aumento è attribuibile alla crescita dei redditi da lavoro dipendente (più 1,4%), dei consumi intermedi (più 3,5%), delle prestazioni sociali in denaro (più 3,8%), delle altre uscite correnti (più 1,8%) e degli interessi passivi (più 12,4%). Le uscite in conto capitale, sono aumentate in termini tendenziali del 3,2%. Ciò è la conseguenza di una diminuzione del 4,2% degli investimenti fissi lordi e di una crescita del 18,3% delle altre uscite in conto capitale.

Vai al sito dell’Istat

Comments are closed.