PA. Brunetta e IBM firmano un Protocollo per accedere ai servizi PA dal posto di lavoro

Un telesportello installato sul posto di lavoro che permette al "cittadino dipendente" di accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione, senza dover recarsi presso gli uffici locali. E’ quanto prevede il protocollo di Intesa firmato oggi tra il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il Presidente dell’IBM Luciano Martucci.

La sperimentazione "IBM on the job" rientra nell’ambito del progetto "Reti Amiche" e partirà tra qualche settimana a cominciare dalla sede dell’IBM di Segrate, dove verrà installato un tele sportello, ideato nell’Innovation Center IBM di Bari, in grado di operare sia in modalità selfservice sia con assistenza remota di un operatore pubblico.

In questo modo, il "dipendente cittadino" potrà interagire con un sistema in grado di emettere automaticamente documenti in forma digitale, sia a pagamento – certificati anagrafici come quello di nascita, di residenza e stato di famiglia ma anche relativi a servizi come i pass per la sosta, la tassa sui rifiuti e quelli scolastici – sia senza esborso di denaro, contemplando questi ultimi la raccolta di firme online e la richiesta della lista dei notai certificati dal Comune.

Con la prima fase di Segrate, che coinvolgerà 2.400 dipendenti, si potrà così testare l’efficacia della nuova soluzione tecnologica e dell’integrazione di infrastrutture digitali che rispondono alle esigenze di una Pubblica Amministrazione impegnata nella funzione di impulso delle politiche di innovazione, i cui obiettivi restano l’incremento della qualità dei suoi servizi dedicati al cittadino e alle imprese e la riduzione dei costi.

Per maggiori informazioni cliccare qui

Comments are closed.