PA. Brunetta: primi risultati del “tagliaoneri” stimano 5,3 mld di risparmi

I primi risultati del "tagliaoneri" introdotto per ridurre i costi della burocrazia per le imprese e rilanciare la competitività producono un risparmio stimato in 5,3 miliardi di euro l’anno. È quanto ha detto oggi il ministro per la Pubblica amministrazione e l’innovazione Renato Brunetta presentando insieme al ministro del Lavoro Maurizio Sacconi i primi risultati del "tagliaoneri" introdotto dal dl 112 del 2008. Dall’area del lavoro e della previdenza si attendono risparmi per 700 milioni di euro che si aggiungeranno a 4,1 miliardi già tagliati, ha detto Brunetta, per un totale di 4,8 miliardi di euro l’anno. Dal versante prevenzione incendi ci saranno invece 500 milioni di euro l’anno di minori oneri. L’obiettivo è quello di rispondere all’obbligo di Lisbona e di tagliare almeno il 25% di costi burocratici entro il 2012.

Comments are closed.