PHISHING. Ricarica Postepay, la nuova frode on line

Circola in questi giornisul web un nuovo caso di phishing con mittente Poste. Nella mail si conferma un’operazione di ricarica della carta Postepay con tanto di data e orario dell’operazione. Dopo un riepilogo delle informazioni si chiede al lettore di cliccare su un link per autorizzare la ricarica. Poste Italiane ha aperto sul proprio sito una sezione ad hoc per difendersi da questa frode informatica.

La società ricorda infatti di non chiedere mai,attraverso messaggi di posta elettronica, di fornire il "nome utente", la password, il codice per le operazioni dispositive di BancoPosta online, i dati delle carte di credito o della carta Postepay. Consiglia di utilizzare un toolbar antiphishing, di non rispondere, non cliccare su eventuali link o inserire informazioni e di informare immediatamente Poste Italiane chiamando il numero gratuito 803.160 oppure inviando un’e-mail a info@poste.it.

LINK: Poste, Come proteggersi dalla truffa informatica conosciuta come "phishing"

Comments are closed.