PHISHING. Una mail di Poste la nuova minaccia

Dopo tanti istituti di credito, a cadere vittima del phishing è Poste. Nell’e-mail viene richiesto di aggiornare i propri dati nell’apposito sito raggiungibile cliccando sul link proposto. Come segnala Anti-phishing Italia si tratta di un portale clone: "Nella mail ci sono tutti elementi classici di un tipico caso di phishing, peccato che l’intento dei truffatori oggi non era solo quello di colpire gli ingenui ma anche i più esperti che per essere sicuri di trovarsi di fronte a un sito clone hanno deciso di visitarlo".

I principali utenti esposti al problema, sono soprattutto gli utilizzatori di Internet Explorer e tutti coloro i quali aggiornano con scarsa regolarità il proprio sistema, visto che un basso livello di sicurezza, nonostante la massima attenzione nel riconoscere o sospettare di qualunque e-mail di phishing, potrebbe comunque portare all’installazione automatica nel proprio sistema di spiacevoli codici maligni.

Comments are closed.