POSTE. Consumatori denunciano rincari sulla corrispondenza estera

Le Poste Italiane sono celeri solo quando si parla di aumenti tariffari. La denuncia arriva da Federconsumatori e Adusbef che hanno ricevuto numerose segnalazioni, inviate da cittadini indignati, che evidenziano aumenti, compresi tra il 15% ed il 100%, delle tariffe postali per la corrispondenza estera.

"Il Governo non era stato abbastanza severo con Poste Italiane nel recepimento della direttiva comunitaria che conclude l’iter della liberalizzazione del mercato postale a partire dal 1°gennaio 2011. Evidentemente, ciò è stato interpretato quale avallo per indiscriminate scelte d’ordine tariffario. Per di più in un contesto che evidenzia gravi deficit delle Poste Italiane nella fornitura di servizi essenziali che interessano milioni di cittadini: basti pensare alle file davanti agli sportelli postali, al tempo impiegato alla corrispondenza per arrivare a destinazione, ecc" commentano le Associazioni che chiedono l’annullamento degli aumenti.

Comments are closed.