POSTE. Poste Italiane cambia modello di recapito

Poste Italiane lancia il nuovo modello di recapito e di revisione dell’assetto logistico, "con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze e alle abitudini sempre più diversificate della clientela e di migliorare ulteriormente la qualità e l’efficienza del servizio in vista della completa liberalizzazione del mercato, in vigore dal 1° gennaio 2011". La consegna della posta prioritaria e raccomandata sarà fatta su cinque giorni e la fascia pomeridiana sarà dedicata a famiglie, pmi e professionisti.

Questo il dettaglio del piano, come comunica Poste: "In base all’accordo firmato con le organizzazioni sindacali si introduce un nuovo orario di lavoro per i portalettere: la consegna della corrispondenza prioritaria, raccomandata e commerciale verrà eseguita dal lunedì al venerdì dalle 8 fino alle 16. Dalle 14 alle 20 saranno forniti servizi "su misura" ad alto valore aggiunto che costituiscono l’aspetto più innovativo dell’accordo e rispondono sempre meglio alle esigenze di famiglie, imprese e professionisti: Dimmiquando, Chiamami, Aspettami, recapito telegrammi, messo notificatore, ritiro a domicilio, ritiro posta registrata. Tali servizi saranno assicurati anche il sabato dalle 8 alle 14 insieme alle consegne urgenti di telegrammi e Raccomandata 1".

Ci sarà anche un processo di formazione per il potenziamento degli addetti agli sportelli. Il nuovo piano partirà in via sperimentale nei capoluoghi di provincia e, successivamente,sarà esteso ai centri maggiori. In arrivo anche nuovi veicoli: "Saranno acquistati 1500 quadricicli elettrici "Free Duck" e 1000 nuovi autoveicoli – annuncia Poste – Anche la flotta di motoveicoli sarà rinnovata e potenziata entro il 2011 con l’acquisto di nuovi modelli che applicano a bordo le soluzioni più innovative in materia di sicurezza, riduzione dei consumi e contenimento delle emissioni".

Comments are closed.