PREVIDENZA. Colf, al via campagna informativa Inps contro il lavoro nero

Regolarizzare colf e badanti e ridurre l’evasione contributiva. Sono i principali obiettivi della campagna informativa avviata dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale nei confronti di datori di lavoro e lavoratori. L’iniziativa nasce dalla considerazione che coloro che effettuano le attività domestiche sono soprattutto cittadini stranieri, con scarsa conoscenza delle normative vigenti in materia. Per raggiungere i destinatari l’Inps ha scelto svariati canali di comunicazione: depliant multilingue distribuiti negli uffici dell’istituto o annessi alla stampa free-press, lettere allegate a quotidiani e periodici, cartelli sui mezzi pubblici, sacchetti per il pane distribuiti presso gli esercizi commerciali e persino tovagliette da utilizzare nei fast food. Ma non mancheranno strumenti più convenzionali come gazebo all’aperto e spot via web, radio e tv.

L’attività di comunicazione realizzata dall’Inps predeve di fornire consigli pratici sulle modalità di assunzione dei lavoratori (sia comunitari che extracomunitari) e sulla gestione del rapporto di lavoro (calcolo e versamento dei contributi, regole su ferie, tredicesima, malattia e maternità etc.). In tale direzione si inserisce anche il minisito attivato sul portale dell’istituto, che costituisce una guida completa sull’argomento, con riferimenti anche alle altre amministrazioni interessate ( come ad esempio Inail, Ministero dell’interno e Servizio sanitario nazionale).

Comments are closed.